Home»News»Beata petizione: Chiesa Evangelica chiede limite dei 130 km/h in Germania

Beata petizione: Chiesa Evangelica chiede limite dei 130 km/h in Germania

0
Condivisi
Pinterest Google+

Beata petizione: Chiesa Evangelica chiede limite dei 130 km/h in Germania

Con oltre 16.000 firme più del necessario, la EKM, la Chiesa Evangelica della Germania centrale, ha ottenuto che la propria petizione per l’adozione di un limite di velocità a 130 km/h sulle autostrade tedesche venga discussa presso una delle commissione del Bundestag. La EKM dove raccogliere 50.000 sottoscrizioni, mentre è arrivata a più di 66.000.

L’ADAC esclude vantaggi per l’ambiente e per la sicurezza

Secondo la comunità religiosa il limite dovrebbe accrescere la sicurezza e ridurre l’inquinamento. La sezione dell’Assia e Turingia dell’ADAC, l’Automobile Club tedesco, ha già sentenziato che il provvedimento non servirebbe. Secondo il sodalizio non gioverebbe né all’ambiente né alla sicurezza. A giudizio della Chiesa Evangelica, invece, un limite generalizzato comporterebbe emissioni inferiori di CO2 per almeno di milioni di tonnellate l’anno.

Petizione di successo: solo 20 su oltre 66.200 avevano raggiunto il quorum

La EKM ha ottenuto una particolare “indulgenza” da parte dei fedeli, probabilmente non solo automobilisti. Perché il quorum delle 50.000 firme online (in 4 settimane) non viene raggiunto facilmente in Germania. Tra il 2013 ed il 2017 appena 20 delle oltre 66.200 petizioni hanno superato la soglia per approdare alla Commissione del Bundestag. È praticamente escluso che il dibattito pubblico consenta di ottenere risultati tangibili.

In molti paesi europei il limite è già inferiore ai 130 km/h

A parte Volvo, che ha anticipato di ridurre a 180 km/h la velocità massima delle proprie auto a partire dal 2020, nessun costruttore e pochissimi politici osano lanciarsi in crociate a favore di un limite di velocità in Germania. Che è il solo paese europeo e fra i pochi al mondo in cui, almeno formalmente, sulle autostrade si può viaggiare a che andatura si vuole. In realtà, tra cantieri, viadotti e proibizioni varie, sulla metà della rete è di fatto in vigore un limite. Talvolta di gran lunga inferiore ai 130 km/h. Ma la Chiesa Evangelica è riuscita a raggiungere un obiettivo simbolico importante.

Articoli precedente

Il suv elettrico di Fisker arriva prima della E-Motion. E con batterie al litio

Articolo successivo

Icona Design a Shanghai con un concept autonomo per la logistica