Home»News»Mahindra E20, l’elettrica low cost indiana in Europa da maggio

Mahindra E20, l’elettrica low cost indiana in Europa da maggio

1
Condivisi
Pinterest Google+

Elettrica a quattro posti con 140 chilometri di autonomia a 16.500 euro (9.000 euro in India): è il prezzo di Mahindra E20. Il costruttore indiano punta commercializzare il modello anche in Europa. Una low cost a emissioni zero che potrebbe avere un mercato. E che è l’antitesi dell’esclusiva Tesla. Anche se proposta da un altro costruttore, il modello si era già visto nel Vecchio Continente nel 2009, quando gli indiani di Reva l’avevano esibito al Salone di Francoforte come NX. Mahindra E20 debutterà in Europa a cominciare dal Regno Unito dove le vendite partiranno nel mese di maggio. La scelta non è casuale, perché la guida è a destra come in India e quindi non saranno necessari ulteriori costi di “trasformazione”.

La city car a batteria misura 3,3 metri di lunghezza e pesa 830 chilogrammi. I 7.500 euro di differenza tra il listino indiano e britannico dipendono dalle diverse dotazioni di sicurezza e dai sistemi obbligatori da installare nel Vecchio Continente per ottenere l’omologazione. Mahindra E20 ha monta un’unità elettrica da 31 kW (in India sono appena 19) ed una batteria agli ioni di litio da 14 kWh. Per la ricarica servono nove ore, ma con altri 3.500 euro si può acquistare l’allestimento top di gamma che include anche la tecnologia per il rifornimento rapido. La velocità massima dichiarata è di 100 km/h e lo spunto da 0 a 100 di 18 secondi. Una city car da ogni punto di vista.

Articoli precedente

EuroNcap. Toyota Prius a 5 stelle. Suzuki Baleno a 4 e 3: ecco perché

Articolo successivo

I prezzi non scendono, anzi. IP aumenta diesel e benzina