Home»News»Marchionne guida la nuova Giulia da Matteo Renzi. E fa una battuta

Marchionne guida la nuova Giulia da Matteo Renzi. E fa una battuta

0
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Alfa Romeo Giulia ha “sfilato” per le strade di Roma: Sergio Marchionne l’ha guidata personalmente fino a palazzo Chigi dal presidente del Consiglio Matteo Renzi. Assieme a John Elkann ha anche presentato al ministro dell’Interno Angelino Alfano ed alla ministra della Difesa Roberta Pinotti due Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio destinate ai Carabinieri per venire impiegate in  occasioni speciali. Marchionne, schietto come sempre, alla domanda su come si guida l’auto ha risposto: “In città malissimo perché vuole fare di più di quello che sta facendo”.

La nuova auto del Biscione con la livrea della Benemerita monta il motore 2.9 BiTurbo benzina da 510 CV (600 Nm di coppia) di derivazioni Ferrari: equipaggiata con questa unità vanta una velocità massima di 307 km/h ed un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi. Malgrado le prestazioni, il BiTurbo 6 cilindri è best in class nelle emissioni: 198 g/km di  CO2 con il cambio manuale a 6 marce grazie anche al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico. Nel corso della cerimonia ufficiale, insieme alla Nuova Giulia Quadrifoglio, erano in vetrina anche diversi modelli della gamma FCA – Alfa Romeo Giulietta, Jeep Renegade – che verranno consegnati (800 unità) nel corso del 2016 e saranno configurati secondo le necessità dell’Arma per il controllo del territorio.

Articoli precedente

L'Italia si sposta sempre in auto, due terzi dei viaggi su gomma

Articolo successivo

I rischi della guida autonoma, molto più sesso al volante, dice l'esperto