Home»News»Il piano di Marchionne: Jeep brand globale, Fiat via da Stati Uniti e Cina

Il piano di Marchionne: Jeep brand globale, Fiat via da Stati Uniti e Cina

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il piano di Marchionne: Jeep brand globale, Fiat via da Stati Uniti e Cina

Per il piano industriale di FCA è ormai questione di ore, ma Bloomberg anticipa un nuovo possibile scenario: il ritiro di Fiat dai mercati degli Stati Uniti e della Cina nei prossimi anni. L’agenzia cita fonti anonime che non fanno altro che confermare impressioni ricorrenti.

Ridimensionamento in vista anche per Chrysler

E cioè una sempre maggior valorizzazione di Jeep come brand mondiale ed un ridimensionamento del “Made in Italy”. Perché Fiat resta forte in Europa ed in America Latina, ma gli automobilisti degli altri continenti sono impermeabili al suo fascino, nonostante un modello sempre intrigante come la 500. Sicuramente anche per colpa di una credibilità perduta e mai riconquistata. In Australia, ad esempio, si scherza sul nome Fiat come acronimo di “Fixt It All Tony” (aggiustala tutta Antonio). Nello scenario ipotizzato da Bloomberg, anche il destino di Chrysler non sarebbe dei più rosei perché le sue attività verrebbero concentrate soprattutto negli Stati Uniti. Dove verrebbe anche istituita una ramificazione finanziaria.

Un futuro globale per Alfa Romeo e Maserati

Jeep diventerebbe l’ambasciatore di FCA e dovrebbe raddoppiare i volumi entro il 2022. Cioè raggiungere e superare quota 3 milioni di unità l’anno (nel 2017 si era fermata a 1,4 milioni). Nel domani del gruppo continuerebbero a svolgere un ruolo importante, almeno in termini di crescita percentuale, anche Alfa Romeo e Maserati. Le cui strade, almeno stando alle indiscrezioni, potrebbero anche continuare in modo parallelo con sinergie sempre più importanti. Di sicuro, la FCA snellita (e meno indebitata) è più appetibile. Tuttavia, per essere strutturalmente credibile, il piano che verrà presentato venerdì dovrà contenere progetti concreti sull’elettrificazione. Un campo nel quale finora il gruppo italo americano non si è certo distinto.

 

Articoli precedente

Tesla ce l'ha con la Polizia: dopo la moto, centrata anche un'auto. Ferma

Articolo successivo

Braccio di ferro tra PSA/Opel e sindacati: occupazione salva, aumenti persi