Home»News»Ovale Blu addio, il nuovo pick-up Mazda BT-50 è basato sull’Isuzu D-Max

Ovale Blu addio, il nuovo pick-up Mazda BT-50 è basato sull’Isuzu D-Max

0
Condivisi
Pinterest Google+

Con la nuova generazione del pick-up Mazda BT-50, la casa di Hiroshima si congeda da Ford. Il cassonato giapponese non nasce più sull’architettura del Ford Ranger, che d’ora in avanti servirà a Volkswagen per il prossimo Amarok, ma su quella Isuzu. L’azienda nipponica specializzata nella produzione di veicoli commerciali ha messo a disposizione di Mazda la piattaforma del D-Max, un best seller nel continente asiatico.

Difficilmente il nuovo pick-up Mazda BT-50 arriverà in Europa

Le probabilità che il modello venga importato in Europa attraverso i canali ufficiali sono piuttosto remote. Anche perché i volumi del pick-up Mazda BT-50 sono concentrati in pochi mercati e già da ormai quasi un decennio non viene commercializzato nel Vecchio Continente. Nel 2015, inoltre, Ford ha ceduto anche le ultime azioni della casa di Hiroshima che ancora possedeva. Nel frattempo Toyota, che aveva venduto la partecipazione in Isuzu, con la quale continua a cooperare, è entrata nel capitale di Mazda.

Cassonato da 5,28 metri di lunghezza con motore diesel da 3.0 litri

L’Australia è uno degli sbocchi principali per i pick-up di taglia media: il Mazda BT-50 misura 5,28 metri di lunghezza. E non a caso “downunder” è a listino con un’unità a gasolio di derivazione Isuzu rivisitato a Hiroshima. L’unità da 3.0 litri ha 190 CV e 3450 Nm di coppia. Il D-Max viene commercializzato in Italia con un motore da 1.9 litri da 164 e 360 Nm di coppia.

Articoli precedente

Le auto che si vendono più velocemente online

Articolo successivo

Andiamo in pausa dalla TV, ma non dal web!