Home»News»La “casa di vetro” di Mazda per incontri tra famiglie e anziani in isolamento

La “casa di vetro” di Mazda per incontri tra famiglie e anziani in isolamento

0
Condivisi
Pinterest Google+

La prima rete svizzera, la SRF 1, ha mutuato un progetto della filiale elvetica di Mazda (My Magic Roadtrip) per realizzare una puntata speciale della popolare trasmissione “Happy Day”. Ossia una versione nazionale di quelle che in Italia si conoscono come “Carramba che sorpresa” o “C’è posta per te”. Solo che in questa occasioni le sorprese sono incontri tra famiglie ed i loro parenti anziani, costretti all’isolamento dalla diffusione del Covid-19.

Prefabbricato “trasparente” riarredato per le riprese televisive

Le autorità del paese, che avevano disposto la sospensione delle manifestazioni con più di mille partecipanti che aveva portato all’annullamento del Salone di Ginevra, hanno vietato visite agli anziani negli ospedali e nelle case di riposo per limitare i contagi. E anche proibito alle persone sopra una certa età di uscire di casa perché sono quelle più a rischio di contrarre il virus. Con l’aiuto di Andrin Schweizer, tra i più famosi architetti d’interni della Svizzera, la redazione ha modificato la struttura mobile (the Cube) realizzata da Mazda per una pluripremiata campagna del 2018. E l’ha fatta girare in Svizzera, in particolare nei dintorni di Zurigo.

Struttura a disposizione gratuitamente da Mazda in occasione del centenario

L’obiettivo è di far incontrare almeno virtualmente i membri di famiglie che non si vedono da tempo. La trasmissione andrà in onda in prima serata oggi, alle 20.10, sul primo canale. La struttura da due metri e mezzo di larghezza e oltre otto e mezzo di larghezza è stata divisa in due parti per evitare il contatto fisico, ma per consentire almeno quello visivo. I parenti sono separati solo da una parete trasparente. La struttura mobile è stata messa a disposizione gratuitamente da Mazda Svizzera per la riprese: un altro modo per celebrare il primo secolo di vita del costruttore di Hiroshima. Anche il lacrimoso format televisivo si è adeguato all’emergenza sanitaria.

Articoli precedente

FCA alla Festa dell'1 maggio: "Il vero motore dell'Italia sono gli italiani"

Articolo successivo

Gunther (Bmw) vince ancora nel Race at Home Challenge di Formula E