Home»News»Marzo e trimestre positivi in Europa, auto e Alfa Romeo “tirano”

Marzo e trimestre positivi in Europa, auto e Alfa Romeo “tirano”

0
Condivisi
Pinterest Google+

In Europa, in marzo, i volumi del mercato dell’auto (inclusi quell dei tre stati Efta Islanda, Norvegia e Svizzera) sono cresciuti del 10,9% sfiorando quota 1,940 milioni di unità immatricolate. Il dato così clamorosamente positivo è influenzato dal fatto che nel 2016 le festività pasquali erano cadute in marzo. Pochi mercati hanno archiviato il mese con il segno “meno” e tutti i grandi paesi sono andati bene con crescite comprese tra il 18,2% dell’Italia ed il 7% della Francia. Da soli, i cinque maggiori mercati valgono più di tre quarti delle immatricolazioni, il 77%. Nel trimestre, la crescita è stata dell’8,2% (8,4% considerando esclusivamente i paesi dell’Unione Europeo) con 4.256.202 esemplari targati. Gli esperti prevedono nei prossimi mesi un rallentamento della crescita. I marchi di Fiat Chrysler Automobiles continuano ad andare meglio della media tanto che la penetrazione del gruppo è passata in marzo dal 6,3% del 2016 al 6,8% di quest’anno e nel trimestre dal 6,7% al 7,1%.

I volumi in Europa sono stati sostenuti dai buoni andamenti di Alfa Romeo (+45,7% con oltre 9.200 macchine) e di Fiat (+17,1%, più di 100.000 esemplari). Jeep ha fatto registrare un andamento in linea con il mercato. Il Biscione è anche fra i migliori brand in assoluto nel trimestre: con il suo +34,6%, si deve inchinare praticamente solo a Jaguar (+61%, che ha una quote leggermente superiore, 0,6% anziché 0,5%) ed a Lada (+63%, che però ha immatricolato 1.142 vetture tra gennaio e marzo). Pochi nel trimestre i brand in “rosso”: fra questi Land Rover, Mazda, Mitsubishi, Smart e, soprattutto, DS.

Articoli precedente

Nio ES8, suv elettrico cinese a trazione integrale disegnato in Germania

Articolo successivo

Il ritorno di MG, una due porte elettrica da 500 km di autonomia