Home»News»Mercato auto, profondo rosso in aprile, -89% in Francia, -95,6% in Spagna

Mercato auto, profondo rosso in aprile, -89% in Francia, -95,6% in Spagna

0
Condivisi
Pinterest Google+

Com in marzo la Francia anticipa i tempi ed è il primo grande mercato europeo ad ufficializzare i dati di mercato di aprile, chiuso con un crollo dell’88,8%. Che supera il -72% dello scorso mese, ma è inferiore al dato italiano, stimato attorno al 98% di immatricolazioni in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. La Spagna sembra avvicinare il Belpaese con un sostanziale azzeramento del mercato: -95,6%.

Nel primo quadrimestre i volumi sono calati del 48%

In aprile in Francia, che ha deciso di prolungare lo stato di emergenza, sono state immatricolate 20.997 auto nuove. Ovvero 167.000 macchine targate in meno a confronto di un anno fa. Il bilancio del primo quadrimestre è di -48%, pari a circa 355.000 auto vendute in meno. Il crollo era largamente atteso, ma i numeri sono naturalmente impietosi. “È storico: una simile contrazione non si era mai vista”, ha commentato François Roudier, portavoce della CCFA, l’associazione dei costruttori che operano nel paese.

La stima della CCFA per l’anno è di una contrazione del 20% in Francia

E tuttavia, per il 2020, l’organizzazione prevede un calo dl 20%. Che è pesantissimo, ma è almeno in parte “sostenibile”. Nel pomeriggio verranno diffusi i dati nazionali. In Italia i concessionari non sono riusciti a far accettare dal Governo la richiesta di poter almeno immatricolare le auto già ordinate e nel frattempo arrivate. Si erano offerti di consegnare le macchine a domicilio rispettando i protocolli di sicurezza. In Spagna sono state commercializzate in aprile 4.163 auto contro le 115.000 dello stesso mese del 2019. Nel quadrimestre il bilancio è di -48,9%.

Articoli precedente

Effetti collaterali del Covid-19, Fisco perde 1,3 miliardi, i gestori scioperano

Articolo successivo

La i8 senza eredi, eliminata dai piani la Bmw Vision M Next da 600 CV