Home»News»Il gennaio nero della Germania: -31%. Le elettrificate volano oltre il 36%

Il gennaio nero della Germania: -31%. Le elettrificate volano oltre il 36%

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il primo mese del 2021 passerà alla storia del mercato dell’auto della Germania come il “gennaio nero”: con 169.754 immatricolazioni, la KBA ha contabilizzato il peggiore inizio anno di sempre. Non solo vale il 31% in meno rispetto a quello del 2020, ma è anche del 22% inferiore alla media fatta registrare negli stessi mesi del Terzo Millennio. La flessione era probabilmente attesa, soprattutto dopo la forte chiusura del 2020.

Appena 49.000 immatricolazioni attraverso il canale privati, record negativo

Quello che preoccupa è il crollo del canale privati, che aveva sostenuto i volumi anche durante la pandemia. Le immatricolazioni ascrivibili alle famiglie sono state appena il 28,8% del totale: è la prima volta che le vendite ai privati scivolano sotto il 30%. E, soprattutto, mai avevano acquistato così poche auto, 49.000 (-37%), in un singolo mese. Anche la produzione ha subito un rallentamento: 268.000 auto assemblate con un calo del 23%. I segni positivi sono pochi. Il segmento dei camper, quello in cui è forte il Fiat Ducato, è cresciuto del 5% totalizzando una quota dell’1,9% (un anno fa era dell’1,3%).

Fiat ha ceduto la metà del mercato, solo Tesla, Volvo e Porsche hanno fatto meglio

Tesla e Volvo sono gli unici marchi ad aver chiuso il mese in attivo: +23,4% e +9,4%. Tutti gli altri costruttori hanno archiviato il “gennaio nero” con una flessione dei volumi. Fiat (-14,8%) è quella che ha perso meno fra la case estere. Solo Porsche ha ceduto meno: -3,9%. I brand nazionali hanno dovuto fare i conti con perdite importanti: -47,4% per Audi e -41,5% per Mini. A Jaguar (-77,8%) e Honda (-70,1%) è andata anche peggio. Nonostante il disastroso avvio, Herbert Diess, Ceo del gruppo Volkswagen è ottimista e immagina una seconda parte dell’anno con una domanda in forte crescita.gennaio nero

Gennaio nero, ma non per le elettrificate: +117,8% per le auto a zero emissioni

Le uniche altre buone notizie riguardano le immatricolazioni delle auto elettrificate, la cui quota ha superato il 36%. Nel “gennaio nero” sono state consegnate in Germania 16.315 macchine a zero emissioni (+117,8%) e 45.449 ibride, 20.588 delle quali erano plug-in. La quota delle auto diesel è scesa al 26,1% (-44,8%) e quella delle vetture a benzina al 37,1% (-50%). Questo spiega il significativo calo delle emissioni medie delle auto nuove: 125,9 g/km di Co2, pari ad una flessione del 16%.

Articoli precedente

iCar, Apple verso accordo con Kia. Cupertino chiama un manager Porsche

Articolo successivo

This is the most recent story.