Home»News»In maggio la Francia come l’Italia, mercato a -50%. Mini avanza del 10%

In maggio la Francia come l’Italia, mercato a -50%. Mini avanza del 10%

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’andamento del mercato dell’auto della Francia è sostanzialmente sovrapponibile a quello dell’Italia: i volumi sono scesi del 50,3% in maggio e del 48,5% dall’inizio dell’anno. Lo scorso mese, seppur con due giorni lavorativi in più, sono state immatricolate 96.310 macchine, quasi 98.000 in meno rispetto all’anno precedente.

L’automotive si aggrappa al piano da 8 miliardi varato dal governo

Il bilancio dei cinque mesi, due dei quali contrassegnati dal coronavirus, è in “rosso” di circa 453.500 auto. Evidentemente i consumatori hanno deciso di attendere le mosse del governo e forse quelli che hanno optato per l’acquisto in maggio si sono già pentiti di aver sottoscritto il contratto. A livello di marchi, maggio è stato decisamente positivo per Mini. Il brand britannico controllato dal gruppo Bmw è stato l’unico a chiudere in attivo: +9,8% con una penetrazione superiore al 2%. Da inizio anno, tuttavia, il bilancio è fortemente negativo (-41,2%), anche se Mini è andata meglio delle media del mercato.

In Francia Porsche cede appena il 4,6% dall’inizio dell’anno

I costruttori francesi hanno perso quote di mercato, scivolando dal 59 al 55% di penetrazione, anche se nei cinque mesi sono al 59,23% contro il 58,6% dello stesso periodo del 2019. FCA ha ceduto quasi il 70% in maggio ed il 66% da inizio anno. Porsche ha limitato i danni in maggio, contenendo la perdite sotto il 20% (nessun altro costruttore è riuscito nell’impresa). La Francia ha “premiato” la casa di Zuffenhausen anche nei cinque mesi, archiviati con una flessione di appena il 4,6%. Il marchio che ha ceduto di più è Alpine (-90%), uno di quelli controllati da Renault. Non a caso il futuro del brand è incerto, anche se tutto dipenderà della decisioni del prossimo Ceo, Luca de Meo.

 

Articoli precedente

Norauto: impegnata nel migliorare la sostenibilità ambientale

Articolo successivo

La Bmw Serie 4 Coupé, la due posti anche a 48 Volt, arriva in ottobre