Home»News»Cina, il gigante cresce ancora: mercato a +6,8% (Toyota a +28%)

Cina, il gigante cresce ancora: mercato a +6,8% (Toyota a +28%)

1
Condivisi
Pinterest Google+

In marzo in Cina sono state vendute più auto nuove di quante ne verranno immatricolate in tutto il 2016 in Italia, malgrado la stimata crescita. Lo scorso mese nel Regno di Mezzo sono state targate 1,92 milioni di vetture, con una crescita del 7,8% rispetto allo stesso periodo del 2015. Per i grandi costruttori si tratta di un dato incoraggiante, perché è il mercato in cui quasi tutti contabilizzano le vendite più significative, necessari se non per conseguire i margini più cospicui (che sembrano essere quelli che si raggiungono negli Stati Uniti), di sicuro per fare economie di scala.

I volumi del primo trimestre sono aumentati del 6,8%, vale a dire leggermente sopra il 6% previsto per l’intero anno. Una crescita inferiore preoccuperebbe i costruttori, ma anche il governo ha varato incentivi a sostegno delle vendite. In realtà non proprio di tutte. Ha deciso di agevolare l’Iva per le auto più piccole (fino a 1.6 litri di cilindrata), cioè quelle fabbricate in larga misura dai produttori della Cina, tornando a far crescere i volumi in doppia cifra negli ultimi tre mesi del 2015, dopo un’estate quanto meno difficile. I marchi tedeschi dominano il segmento premium, decisamente tagliato fuori delle agevolazioni. Al contrario, Toyota – che ha una posizione più “debole” in Cina rispetto ai rivali che dominano la scena mondiale – ha beneficiato del trend positivo con un aumento delle immatricolazioni del 28%.

Articoli precedente

Anche le moto Ducati a "noleggio" con il servizio Audi Select

Articolo successivo

Audi A8L Extended, regina delle ammiraglie da 636 centimetri