Home»News»Giulia trascina Alfa Romeo in Europa. Mercato a -12% nel Regno Unito

Giulia trascina Alfa Romeo in Europa. Mercato a -12% nel Regno Unito

0
Condivisi
Pinterest Google+

Giulia trascina Alfa Romeo in Europa. Mercato a -12% nel Regno Unito

In Europa dopo il calo di settembre, in ottobre il mercato dell’auto è tornato a salire: con quasi 1,17 milioni di unità immatricolate l’aumento è stato del 5,9%. Considerando anche i tre paesi dell’Efta si arriva a oltre 1,2 milioni.

Spagna e Francia meglio dell’Italia nel mese

L’Italia, che fra i grandi mercati d’Europa è quella che da inizio ha contabilizzato il più marcato aumento dei volumi, lo scorso mese è stata preceduta da Spagna e Francia. Il Regno Unito ha subito un crollo: -12,2% (-4,6% in 10 mesi). Magari la Brexit non c’entra, ma il dubbio che restare fuori dall’Europa non faccia bene sorge. Da inizio anno nell’Europa allargata sono state commercializzate 13,234 milioni di auto nuove con un incremento delle vendite del 3,8%.

In ottobre FCA cresce anche in Europa meno della media

A livello di gruppi, FCA ha scontato a livello continentale la stabilità italiana: +1,5% con una flessione della penetrazione da 6,6 al 6,3%. Il bilancio del 2017 resta tuttavia largamente positivo con una crescita doppia a quella del mercato: +7,6% con una quota del 6,6% (6,3% nello stesso periodo del 2016). Anche in ottobre le vere soddisfazioni sono arrivate “solo” da Alfa Romeo e Jeep, cresciute entrambe di oltre il 20%. Il Biscione è sostenuto da Stelvio e Giulia: le immatricolazioni di quest’ultima sono schizzate del 200%. Fiat ha invece perso l’1,2% anche se continua a dominare il segmento A con Panda e 500, prima e seconda.

Bene in Europa i costruttore francesi

Il +74% di PSA è “inquinato” dall’acquisizione di Opel, che si attesta al 5,7% (a fine 2016 era 6,7%). Soprattutto Peugeot (+17%), ma anche Citroen, vanno comunque meglio del mercato. Il gruppo Renault si arrampica di oltre il 17% e su base annua supera come crescita anche FCA, +7,7%. Volkswagn Group ci conferma leader indiscusso del mercato con una quota del 24,7% in ottobre (23,7% da inizio anno). Entrambi i dati sono in contrazione di 0,3 punti base. Nel mese sono negative Audi e Porsche, nei dieci mesi Audi e Volkswagen.

Luca de Meo Guida Seat verso le 400 mila unità

Seat, con Luca de Meo al volante, continua a “volare”: +20,6% in ottobre e +15,4% nel corso dell’anno. Grazie all’ibrido Toyota aumenta le vendite del 20% e porta la proprio quota al 4,8% (4,7% nell’aggregato). Suzuki prosegue la propria cavalcata in Europa: +31% nel mese e quasi +23% da inizio anno. Jaguar Land Rover scivola di oltre il 12%, anche se si mantiene stabile nei dieci mesi. In flessione anche i volumi mensili di Bmw, Honda e Nissan.

Articoli precedente

Papa Francesco riceve una Huracán in regalo dalla Lamborghini

Articolo successivo

Renault Executive, le nuove versioni top di gamma