Home»News»MERCEDES-BENZ / Sprinter NGT, basso impatto ambientale ed economico

MERCEDES-BENZ / Sprinter NGT, basso impatto ambientale ed economico

0
Condivisi
Pinterest Google+

ROMA – Al primo posto nella tutela dell’ambiente: ciò che vale per autocarri, autobus ed autovetture Mercedes-Benz vale anche per i veicoli commerciali. Grazie al continuo perfezionamento delle tipologie di trazione, allo sviluppo di nuove propulsioni alternative ed alla ricerca di nuovi carburanti, il Settore Veicoli Commerciali Mercedes-Benz, in veste di leader tecnologico, sviluppa per i suoi Clienti veicoli ecocompatibili ed allo stesso tempo economici.  Attualmente Mercedes-Benz viene incontro a tutte queste esigenze con numerose innovazioni, una di queste è Sprinter NGT. Pulito ed economico al tempo stesso, il metano concilia questi due aspetti apparentemente opposti. Il nuovo Sprinter NGT con alimentazione bivalente a benzina ed a gas metano rappresenta la combinazione ideale. Ecco solo alcuni dei vantaggi: emissioni ridotte, rumorosità inferiori e costi operativi decisamente più contenuti.  I motori a metano sono anche molto puliti. Lo Sprinter NGT è conforme allo standard EU4 Gr.I sulle emissioni. I motori a gas metano sono privi di emissioni di particolato; anche le emissioni di ossidi di azoto, idrocarburi e biossido sono ridotte rispetto al motore diesel. In più, il motore è molto silenzioso. Rispetto al motore a benzina, la riduzione delle emissioni di CO2 è nell’ordine del 20%, senza contare la riduzione delle emissioni di monossido di carbonio e idrocarburi.  Mercedes-Benz ha scelto l’alimentazione bivalente per il suo Sprinter NGT. Il motore di base, un’unità a quattro cilindri con 1,8 litri di cilindrata, funzionerà anche a benzina, consentendo così un’autonomia di fino a 1.200 km.  Il conducente può passare tra le due modalità di alimentazione semplicemente premendo un pulsante posto a sinistra del blocco di accensione. Quando il veicolo entra in modalità metano, si accende una spia. Un indicatore sul cruscotto comunica inoltre al conducente la quantità di gas disponibile nel serbatoio. Il rifornimento con gas metano è facilissimo, utilizzando la valvola di carico posta al di sopra di quella della benzina.  Grazie al turbocompressore a cinghia, l’unità sviluppa 156 CV e raggiunge una coppia massima di 240 Nm e questi valori si applicano sia alla modalità a gas che a benzina. Le prestazioni del nuovo Sprinter NGT sono quindi di gran lunga superiori a quelle del suo predecessore (potenza indicata 129 CV, coppia 185 Nm). Il motore dello Sprinter NGT ha già dimostrato il proprio valore nelle autovetture Mercedes-Benz. Lo Sprinter a metano è equipaggiato di serie con un cambio manuale a sei marce, disponibile a richiesta è il cambio automatico. I serbatoi del metano sono posti sotto il telaio, risparmiando spazio e lasciando così invariata la capacità di carico. Lo Sprinter da 3,5 ton è in grado di alloggiare fino a sei serbatoi, per un volume totale che va da 124 litri a 294 litri secondo la versione. Il modello con MTT di 5 t utilizza tre serbatoi per un volume totale di massimo 246 litri. Una rete di stazioni di rifornimento in costante espansione garantisce un’ottima fornitura di gas nelle zone urbane. Attualmente sono circa 2.500 le stazioni di rifornimento in tutta Europa

Articoli precedente

ABARTH / Trofeo 500 Europe, tappa di Brno vinta da Fulin

Articolo successivo

FERRARI / GP di Gran Bretagna meglio del previsto