Home»News»Mercedes Citan: motori diesel euro 6 e interni più funzionali

Mercedes Citan: motori diesel euro 6 e interni più funzionali

0
Condivisi
Pinterest Google+

Mercedes-Benz Citan si rinnova. Per prima cosa, il “multispazio” tedesco nato in collaborazione con Renault si adegua all’Euro 6: l’intera gamma diesel rispetta la normativa anti inquinamento grazie a misure introdotte all’interno del motore e ad un catalizzatore ad accumulo di NOx, eliminando il ricorso alla tecnologia SCR. Il turbodiesel da 1,5 l di cilindrata (by Renault) è disponibile in tre varianti di potenza: 75 CV, 90 CV e 110 CV.

Tutti i Citan conformi alla normativa Euro 6 offrono ora di serie il pacchetto BlueEFFICIENCY, che include la funzione ECO start/stop ed è in grado di ridurre i consumi nel ciclo NEDC dei motori diesel ad appena 4,3 l/100 km. Cresce inoltre di 20 Nm la coppia massima, su ciascuno dei motori diesel.

 Aggiornato anche il Citan 112 Euro 6 con motore a benzina: con i suoi 1.200 cc di cilindrata, a fronte di una potenza invariata pari a 114 CV, in fase di kickdown sviluppa adesso, per un breve periodo, 190 anziché 175 Nm di coppia. La coppia supplementare è disponibile per massimo 20 secondi in seconda, terza e quarta marcia. Citan 112 è inoltre disponibile a richiesta con il cambio a doppia frizione 6G-DCT.

 Rivisto anche l’abitacolo: il computer di bordo dispone ora della grafica tipica del marchio. Nuova è anche la forma della leva del freno di stazionamento. Un’impugnatura interna al portellone facilita ora l’operazione di chiusura e consente di non sporcarsi le mani. Inoltre, i modelli immatricolati come autovetture in versione Long possono essere equipaggiati con una finestra ribaltabile sul tetto suddivisa in due parti in vetro fumé sopra i sedili anteriori, e le due metà si possono aprire a mano singolarmente in direzione di marcia. Grazie al nuovo sedile doppio lato passeggero, Citan Furgone diventa ancora più flessibile. Entrambi i posti sono dotati di poggiatesta regolabili in altezza e di cinture di sicurezza a 3 punti. Qualora i posti non siano occupati, gli schienali possono essere ribaltati in avanti e, in tal caso, lo schienale centrale diventa un piano di appoggio. Inoltre, al di sotto del sedile doppio, si trova un vano portaoggetti accessibile dall’alto, ribaltando in avanti le sedute.

Citan Kombi, infine, si aggiorna anche nel nome diventando Citan Tourer. In questo modo, anche a livello di denominazione, il Citan si ispira chiaramente al nuovo Vito.

Articoli precedente

Il suv Mercedes-Benz GLC in versione elettrica debutta nel 2019

Articolo successivo

Eni aumenta benzina e diesel di 2 cent, TotalErg di 1. Cresce il prezzo del metano