Home»News»Mercedes Classe B, la rinnovata monovolume quasi per tutti

Mercedes Classe B, la rinnovata monovolume quasi per tutti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Mercedes Classe B, la rinnovata monovolume quasi per tutti

Poco più di 27.000 euro: è il prezzo della nuova Mercedes Classe B, la rinnovata monovolume con la Stella che ha molto in comune con la Classe A. A cominciare dal passo, che è di 2,73 metri. Per piacere sempre di più alle famiglie, un target di grande interesse per la il costruttore di Stoccarda, la nuova Mercedes Classe B è stata aggiornata soprattutto nella modularità.

Divano scorrevole e seduta frazionabili in tre parti

Due esempi sono il divano posteriore frazionabile in tre parti (una più di prima) e la seduta posteriore scorrevole fino a 14 centimetri. Questa seconda soluzione sarà tuttavia disponibile solo a partire dalla metà del 2019. Così come il sedile reclinabile del passeggero anteriore. Esteticamente la terza generazione della Classe B (2 cm di lunghezza in più) è molto vicina alla quarta della cugina, se non sorella, Classe A.

Sistema multimediale MBUX di serie sulla Mercedes classe B

Chi guida, però, dispone di una eccellente visibilità garantita da 9 centimetri di altezza in più. L’aerodinamica è migliorata ancora, scendendo a 0,24 di Cx. I 27.140 euro dell’entry level sono quelli della B 180 Automatic Executive da 136 CV. Gli equipaggiamenti della dotazione di serie, informa Mercedes, sono di quelli “mai visti prima nel segmento”. Tra questi c’è il nuovo sistema multimediale MBUX. Gli allestimenti italiani sono quattro: oltre all’Executive, ci sono quelli Sport, Sport Plus e Premium.

Due unità benzina e tre diesel, tutte almeno Euro 6d-TEMP

Le macchine arriveranno presso i concessionari con il prossimo febbraio e disporranno di motorizzazioni rinnovate e conformi alle norme Euro 6d-TEMP. Il 2.0 litri diesel OM 654q è già certificato secondo i parametri Euro 6d in vigore dal gennaio 2020 per tutti i nuovi modelli. L’unità è declinata in due potenze: 150 e 190 CV, entrambe abbinate al catalizzatore SCR. L’entry level a gasolio è però il motore da 1.5 litri da 116 CV per il quale viene dichiarato un consumo di appena 4,1 l/100 km. il secondo motore a benzina è lo stesso milletre, ma da 163 CV. Tutti i propulsori sono abbinati alla trasmissione automatica.

Articoli precedente

RC Auto, occhio alle rate: meglio la soluzione con pagamento unico

Articolo successivo

Porsche Macan, il suv aggiornato diventa più potente e rinuncia al diesel