Home»News»Milano: guerra senza quartiere al motore diesel ma non solo

Milano: guerra senza quartiere al motore diesel ma non solo

3
Condivisi
Pinterest Google+

Dal 2025 tutte le diesel bloccate nei giorni feriali

A  Milano, entro il 2025, saranno banditi dalle strade tutti i veicoli diesel, di qualsiasi categoria, nei giorni feriali del semestre invernale. È il risultato dell’ordine del giorno presentato da Noi per Milano, Pd e Sinistra per Milano e votato anche dai 5 Stelle. Contrari, invece, Forza Italia e Lega. Adesso  il Sindaco Sala dovrà trasformare l’ordine del giorno in delibere vere e proprie.

Euro 4 bandite con un anno di anticipo

Ma vediamo tutti i punti della proposta. Il blocco in tutta la città delle diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato verrà anticipato di un anno, cioé dall’ottobre 2020 all’ottobre 2019 e riguarderà i giorni feriali dalle 7.30 alle 19.30. Ma da ottobre 2021 verrà esteso a tutto l’anno, tranne ad eccezione delle domeniche.

Nel mirino anche le Euro 5 e 6

Anche il blocco delle diesel Euro 5 da lunedì al venerdì nel semestre invernale è stato anticipato da ottobre 2025 a ottobre 2024, mentre dal 2026 verrà esteso all’intero anno. Le diesel Euro 6 saranno poi bloccate, con le medesime modalità, parzialmente a partire dal 2025 e poi, in modo totale, dal 2027.

Ma l’Area C “chiuderà” prima

Nella centralissima Area C non potranno più accedere le diesel Euro 5 e 6 e le auto a benzina Euro 0, 1 e 2 già a partire dal 2023, mentre nel 2030 saranno banditi dall’area più centrale di Milano tutti i veicoli a benzina e gasolio. E tra gli altri provvedimenti c’è anche la riduzione dei posti auto in superficie. Evidentemente la proliferazione degli autovelox “trappola” non è più ritenuta un’arma sufficiente per mettere i bastoni tra le ruote agli automobilisti.

Articoli precedente

Tesla nei guai tra incidenti crollo in borsa

Articolo successivo

Maserati Levante: al Salone di New York debutta la Trofeo V8