Home»News»Militem: vieni a vedere come ti customizzo la Jeep

Militem: vieni a vedere come ti customizzo la Jeep

0
Condivisi
Pinterest Google+

La cosiddetta moda – tipicamente nordamericana – della “customizzazione” potrebbe contagiare anche l’Italia. In questo spera il neonato marchio Militem che, per farsi conoscere, ha deciso di trattare innanzitutto un prodotto “che più USA non si può” come la Jeep Wranglersia nella variante motorizzata con il V6 benzina da 3.6 litri a benzina da 284 CV, sia in quella con il più accessibile  2.8 CRD turbodiesel da 200 CV e 460 Nm.

Gli allestimenti disponibili sono tre. Il JIII è il più radicale: prevede paraurti per uso gravoso che permettono di incrementare gli angoli di attacco e uscita, due fendinebbia anteriori a led, due ganci laterali e bull bar. Posteriormente una struttura porta ruota di scorta scarica l’intero peso del pneumatico sul telaio agevolando apertura e chiusura del portellone. I gruppi ottici di serie sono stati sostituiti con altri a led e altri quattro fari supplementari di profondità a led, sono montati nel paraurti anteriore e alla base dei montanti anteriori.

I parafanghi maggiorati ospitano sovradimensionate gomme BFGoodrich Mud-Terrain da 35” x 12,5” montate su cerchi in lega da 17”. Completano la trasformazione il cofano con griglie di ventilazione supplementari, una calandra specifica e uno scarico performance in acciaio inox con doppio terminale.

La meccanica è stata ulteriormente “fuoristradizzata” con ammortizzatori e molle rinforzate, assetto rialzato TeraFlex da 2,5”, puntoni regolabili e barre di accoppiamento rinforzate

La JII monta anch’essa paraurti speciali, fendinebbia anteriori a led, ganci laterali e bull bar. I parafanghini in contrasto con il colore della carrozzeria ospitano pneumatici Mud-Terrain da 33” x 12,5” su cerchi in lega da 17” RockStarII® Black Mat, anch’essi made in US, e una mascherina più accattivante rispetto a quella di serie. Per l’assetto è stato invece utilizzato un kit meno esasperato TeraFlex da 1,5”

L’allestimento più “normale” JI offre il paraurti anteriore originale americano con i due fendinebbia a led e i due ganci traino in posizione centrale, oltre alla griglia pararadiatore e alla mascherina anteriore “hawk eyes”, fari a led in sostituzione dei gruppi ottici di serie, pneumatici da 33” x 12,5” e cerchi da 17” opzionali, copriruota posteriore brandizzato, wrapping cofano antiriflesso e angolari posteriori Black Mat.

All’interno di tutti i  modelli, come è lecito aspettarsi, c’è pelle lavorata artigianalmente a volontà, con il marchio Militem.

Quanto ai prezzi, si parte dai 46.450 euro della JI, per arrivare ai  64.850 euro della JIII, mentre gli estremi della gamma Wrangler originale sono di 40.350 a 52.200 euro.

Articoli precedente

Leggera e potente, ecco la nuova Jaguar F-Type a 4 cilindri

Articolo successivo

Michele Crisci eletto nuovo Presidente Unrae