Home»News»Tra il 10 e il 13 giugno 2020 la prima edizione del MIMO, il salone open air

Tra il 10 e il 13 giugno 2020 la prima edizione del MIMO, il salone open air

0
Condivisi
Pinterest Google+

Gli organizzatori del MIMO, il Milano Monza Motor Show, hanno ufficializzato la data della prima edizione lombarda del salone open air, già rinviata due volte quest’anno per via del covid-19. L’appuntamento è fissato per il prossimo giugno, tra il 10 ed il 13. Inizialmente programmato tra il 17 ed il 21 giugno del 2020, i MIMO era stato posticipato all’autunno, tra il 29 ottobre e l’1 novembre.

Confermati gli eventi al Duomo, al Castello Sforzesco ed all’Autodromo di Monza

Ma la seconda ondata della pandemia aveva indotto gli organizzatori ad annullare l’evento, dopo che erano già stati messi a punto i protocolli di sicurezza. La sesta edizione della rassegna all’aria aperta coinvolgerà Milano, Monza e l’Autodromo Nazionale, che in dicembre ospiterà l’ultima tappa del WRC. Nella zona del Duomo saranno esposte le anteprime e le auto più rappresentative delle case automobilistiche. Il Focus Auto Elettriche e Ibride avrà come palcoscenico la piazza del Castello Sforzesco: previa prenotazione, i visitatori potranno anche effettuare dei test drive. Infine, la Journalist Parade che avrà come protagoniste novità dei costruttori, si svolgerà tra il Castello Sforzesco e l’Autodromo di Monza.

Levy, presidente del MIMO: “Nel 2021 un appuntamento di caratura internazionale”

Presso il circuito sono previste attività sia sulla pista di Formula 1 sia lungo l’Anello Alta Velocità. All’edizione 2020 avevano aderito oltre 50 marchi. Le auto e le moto in vetrina saranno collegate a un QR code che darà la possibilità di accedere a schede tecniche, informazioni, immagini e video. “Abbiamo la grande possibilità di far diventare MIMO 2021 un appuntamento di caratura internazionale, con la presentazione di anteprime assolute e la presenza di presidenti e manager mondiali“, ha assicurato il presidente di MIMO, Andrea Levy. “L’ACI conferma il suo sostegno all’evento che riporta l’Italia all’attenzione del grande automobilismo internazionale”, ha aggiunto il riconfermato presidente Angelo Sticchi Damiani.

 

 

Articoli precedente

Airbag Takata, il richiamo di quasi 6 milioni di veicoli che GM voleva evitare

Articolo successivo

La Porsche Taycan nel Guinness dei Record con 42,171 km di drifting