Home»News»MINI / Ancora fino a lunedì per iscirversi ad Exite the planet

MINI / Ancora fino a lunedì per iscirversi ad Exite the planet

0
Condivisi
Pinterest Google+

San Donato Milanese – Giovanni Veronesi, Valerio Mastandrea, Luisa Ranieri fanno parte della giuria che decreterà i due vincitori di “Excite the Planet”, l’eco-iniziativa VCAM per il risparmio energetico lanciata da MINI, Current e Ciak. La premiazione ufficiale avverrà nel corso della quarta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (15-23 ottobre 2009). Con “Excite the Planet” il pubblico è chiamato a video-raccontare in un minuto il proprio impegno quotidiano per il risparmio energetico. Solo 60 secondi per mostrare in un VCAM (spot creato dagli utenti) esperienze, comportamenti eco-sostenibili o anche piccoli gesti contro gli sprechi. “Excite the Planet” è rivolto a tutti i talenti italiani in grado di utilizzare il linguaggio narrativo del cinema e ha come obiettivo quello di divulgare e sensibilizzare l’opinione pubblica al risparmio delle risorse naturali, facendo leva sulla transmedialità e l’interazione. Per partecipare all’iniziativa, c’è tempo ancora fino a lunedì 12 ottobre. Sul sito www.current.it filmmaker, creativi, appassionati hanno ancora una settimana per caricare lo spot da 60 secondi sul tema del risparmio energetico. Scaduti i termini di presentazione, la giuria composta dal regista Giovanni Veronesi, dagli attori Valerio Mastandrea e Luisa Ranieri, dal direttore di Ciak Piera Detassis, dal Presidente ed Amministratore Delegato di BMW Group Italia Andrea Castronovo e dal direttore Marketing di Current Paolo Lorenzoni decreteranno due vincitori selezionati tra i film più votati e commentati dal pubblico online. Gli spot saranno premiati ufficialmente nel corso del Festival Internazionale del Film di Roma (15-23 ottobre 2009), andranno in onda sul canale 130 Sky e riceveranno un compenso di 1750 euro ciascuno.

Articoli precedente

TOYOTA / Sul mercato la nuova iQ 1.3

Articolo successivo

ATTUALITA' / Pisa diventa città elettrica