Home»News»Una Mini più mini: nel 2022 forse una citycar più compatta ed elettrica

Una Mini più mini: nel 2022 forse una citycar più compatta ed elettrica

0
Condivisi
Pinterest Google+

Una Mini più mini: nel 2022 forse una citycar più compatta ed elettrica

Piccola, ancora più piccola, ma sempre a zero emissioni come la nuova SE: Mini potrebbe lanciare un nuovo modello di dimensioni più contenute. Lo scrive la testata britannica Top Gear, alla quale il Bernd Köber, numero uno del brand controllato da Bmw, ha anticipato questa possibilità. Con la prossima generazione sarebbe possibile produrre un’auto più compatta rispetto all’attuale tre porte.

La Great Wall, che una joint-venture con Bmw, prpduce un’auto da 3,4 metri

Naturalmente a parità di spazio per gli occupanti dell’abitacolo. Insomma: meno di 385 centimetri di lunghezza. Una sfida elettrica nel segmento delle citycar premium, attualmente per nulla presidiato. Il gruppo Volkswagen offre tre auto compattissime (la Seat Mii, la Skoda Citigo iV e la Volkswagen e-up) da 3,6 metri. La casa bavarese ha una cooperazione con la cinese Great Wall che ha già in casa la piattaforma elettrica di una citycar. L’architettura si chiama ME e viene impiegata per la produzione della Ora R1 che misura poco più di 3,4 metri. La macchina monta una batteria da 33 kWh ed dispone di un’unità da appena 48 CV.

 

 

Possibile produzione della nuova Mini già a partire dal 2020. In Cina

Il possibile nuovo modello a zero emissioni griffato Mini potrebbe andare in produzione nel 2022 proprio in uno stabilimento del Regno di Mezzo. Nel nuovo sito di Zhangjiagang, Bmw e Great Wall investiranno 650 milioni di euro: la capacità sarà di 160.000 auto l’anno. Daimler e Geely hanno raggiunto un’intesa simile per la smart. Stando al top manager, la mini Mini avrebbe un’autonomia di 240 chilometri perché ai clienti del marchio non ne servirebbero di più. La percorrenza è sostanzialmente in linea con quella dell’attuale “concorrenza” e inferiore a quella della SE. Il costruttore britannico potrebbe rispolverare la Mini Rocketman che aveva presentato a Ginevra nel 2020.

Articoli precedente

Tata Gravitas, il suv indiano a sette posti che debutta al Salone di Ginevra

Articolo successivo

Squad, il quadriciclo fotovoltaico olandese da due mq che sfida la Twizy