Home»News»MINI/ "Nuova gamma in Tour" passa da Fimauto e Autogemelli

MINI/ "Nuova gamma in Tour" passa da Fimauto e Autogemelli

0
Condivisi
Pinterest Google+

Milano – Nuova Gamma Mini in Tour è giunta alla quinta tappa, più precisamente in quel del Veneto. Il Gruppo formato dalle Concessionarie Fimauto Spa di Bussolengo, in provincia di Verona, e Autogemelli Spa, con quattro sedi a Verona e nel vicentino, è uno dei poli MINI più importanti d’Italia. Una solida realtà imprenditoriale della Rete BMW Group. Quello veronese è uno dei più importanti poli MINI d’Italia grazie alla presenza attiva di due Concessionarie che si sono unite per rappresentare al meglio il marchio premium. Il Gruppo, formato da Fimauto Spa e Autogemelli Spa e capitanato da Carlo Bonetti, Franz Kuen e Mariano Dalla Pozza, produce annualmente un giro d’affari di 130 milioni di euro, impiegando 150 dipendenti nelle diverse sedi distribuite nel territorio delle province di Verona e Vicenza. “Il progetto di aggregazione tra Fimauto e Autogemelli – dichiara Carlo Bonetti – ci ha permesso di beneficiare di una costante crescita qualitativa che si traduce in vantaggi immediati per i nostri clienti”. Quanto alla gamma, è ora composta dai modelli MINI, MINI Clubman, MINI Cabrio e dalla nuovissima crossover a trazione integrale MINI Countryman. I nuovi propulsori diesel a quattro cilindri completano la gamma di motori a benzina già disponibili che sono stati ampliamente rivisitati. Tutte le unità rispettano la normativa antinquinamento Euro 5. Lo spettro di potenza coperto dalla famiglia MINI varia da 75 CV a 184 CV. Vanno anche ricordate le tante possibilità di personalizzazione dell’esterno e degli interni, tipiche di MINI. La lista degli accessori disponibili per tutti i modelli della famiglia MINI comprende sofisticati sistemi audio e di navigazione e interfacce per telefoni mobili, con anche la possibilità di integrare l’Apple iPhone e altri smartphone. MINI Connected, poi, è un’applicazione di In-Car-Entertainment che include tra l’altro la funzione di web radio, l’accesso ai servizi di ricerca locali e il Send to Car di Google, come anche la ricezione di RSS newsfeed. In più, l’applicazione crea le premesse per visualizzare sul monitor di bordo anche le pagine di Facebook e di Twitter e per trasmettere dei messaggi di testo standardizzati.

Articoli precedente

CHEVROLET/ La nuova sede in via Eiffel 15, Roma

Articolo successivo

JEEP/ Nuovo Compass: maquillage estetico. Solo 2.2 CRD