Home»News»Motor Show 2016: 200 mila visitatori e organizzatori soddisfatti

Motor Show 2016: 200 mila visitatori e organizzatori soddisfatti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Buona performance del Motor Show, tornato ad animare i padiglioni della Fiera di Bologna: con oltre 200.000 visitatori il Salone italiano ha soddisfatto le attese degli organizzatori, archiviando le edizioni cancellate per mancanza di espositori del 2013 e del 2015.

Sono stati 43 i brand che hanno creduto nel rilancio del salone italiano, a cominciare da FCA e tutti i suoi marchi, con Alfa Romeo che ha onorato lo spirito sportivo dell’evento esponendo la Giulia e la Mito Veloce. Anche i costruttori francesi hanno voluto esserci: Peugeot con 5008, Citroën con C3, DS con la bellissima concept E-Tense, Renault con le proposte in arrivo nei prossimi mesi come Koleos, Megane Grand Coupè, Grand Scenic, ZOE ad autonomia estesa a 400 km e Twingo GT, per finire con Dacia e la nuova Sandero Stepway. 

Tra i costruttori generalisti ha partecipato anche Ford con la sua storia adrenalinica da raccontare: protagoniste Mustang, GT e Focus RS. Pure il Giappone ha risposto all’appello di Bologna: Toyota con il suv C-HR e Suzuki con la Ignis. Senza dimenticare le tantissime sportive, dalle Mercedes-AMG con la A45, la C63 Coupé e la GT alla Jaguar SVR, dalla Frangivento Asfané HyperSportItalia alla gamma Lamborghini, dalle McLaren alla fascinosa, evocativa e italianissima Effeffe Berlinetta.

Purtroppo, però, alcuni grandi nomi non hanno dato fiducia al Motor Show: tra questi tutto il Gruppo Volkswagen, BMW, Honda, Hyundai, Kia, Mazda, Mini, Nissan, OpelVolvo e Ferrari.

Il Motor Show dà appuntamento al 2 dicembre 2017, con la speranza che gli assenti di questa edizione ci ripensino e decidano di dare una chance al nostro salone nazionale e a tutto il pubblico italiano.

Articoli precedente

Alpine: al via le prenotazioni della 'Première Edition'

Articolo successivo

Novità a Detroit, Serie 5 e Classe E Coupè e un'auto di "Cars 3"