Home»News»Nuova disputa tra costruttori e Trump, questa volta sul NAFTA

Nuova disputa tra costruttori e Trump, questa volta sul NAFTA

0
Condivisi
Pinterest Google+

Nuova disputa tra costruttori e Trump, questa volta sul NAFTA

La disputa sugli accordi NAFTA è la causa della fine della luna di miele fra Donald Trump ed i costruttori americani. I rapporti, tesi durante la campagna elettorale, quando il tycoon aveva minacciato di tassare chi produceva fuori dagli Usa, erano sembrati essere tornati buoni.

Trump sul NAFTA, “la peggiore intesa commerciale mai sottoscritta”

Anche perché diverse case avevano annunciato investimento nel paese. Al quale Trump aveva fatto grandi promesse all’insegna del motto “America first”. “Driving American Jobs” è tuttavia lo slogan che i costruttori hanno lanciato per controbattere la posizione critica del presidente nei confronti degli accordi NAFTA, con Canada e Messico. Anche questa intesa sul libero scambio viene liquidata da Trump come “la peggiore mai sottoscritta”. Una definizione che ricorre non di rado nella retorica dell’inquilino della Casa Bianca. A conferma della definitiva fine della luna di miele, ammesso che ci sia mai stata, c’è un passaggio del documento della lobby dei costruttori e dei fornitori.

“L’industria dell’auto americana ha beneficiato dell’accordo”

“L’industria dell’auto americana concorda nella difesa dell’intesa NAFTA per proteggere i posti di lavoro americani”, si legge sul sito dell’associazione. Aderiscono all’iniziativa anche fornitori e case straniere. “Non fate errori – avverte la lobby – perché gli Stati Uniti hanno beneficiato del NAFTA”. I cittadini sono invitati a sottoscrivere petizioni a tutela dell’accordo, che secondo i costruttori avrebbe giocato un ruolo chiave nel rilancio dell’industria americana, anche dell’auto. Trump ha ripetutamente minacciato di voler unilateralmente annullare la validità dell’accordo.

Articoli precedente

De Meo ai lavoratori: "Seat resta in Catalogna". Ma dentro l'UE

Articolo successivo

Dacia Sandero Brave: sarà così coraggiosa anche in fuoristrada?