Home»News»Nissan elettrizza la Sardegna con Leaf ED E-NV200

Nissan elettrizza la Sardegna con Leaf ED E-NV200

1
Condivisi
Pinterest Google+

Nissan riduce a zero le emissioni (almeno in parte e solo allo scarico, lo ricordiamo) della Regione Sardegna attraverso 9 veicoli 100% elettrici. Di questi, 6 sono Leaf, dunque per il trasporto persone, e 3 sono e-NV200 per il trasporto merci. Nove son pochi? Beh, vi basti sapere che si tratta della più grande flotta di veicoli 100% elettrici Nissan di proprietà pubblica in Italia.

Queste le parole dell’amministratore delgato di Nissan Italia Bruno Mattucci: “Mi preme ringraziare la Regione Sardegna e il Comune di Cagliari per aver scelto Nissan nella sfida al cambiamento climatico e al contenimento delle emissioni in un territorio tra i più belli e ospitali d’Europa”. 

La cosa più importante, più ancora forse dell’utilizzo di questi veicoli da parte del Comune di Cagliari e della Regione Sardegna, è che le due istituzioni effettueranno l’analisi e il monitoraggio dei consumi e dei dati energetici per pianificare le reali necessità di infrastrutture per una futura programmazione della mobilità elettrica di tipo privato e pubblico sul terriorio sardo. Si guarda avanti, insomma. In quest’ottica, la fornitura di Nissan alla Regione Sardegna in occasione di questo progetto non si esaurisce con la consegna dei veicoli ma si inserisce nell’ambito del più ampio programma di Nissan che mira a estendere in Italia la conoscenza e l’implementazione della mobilità elettrica. Non a caso, oltre a sviluppare veicoli elettrici, Nissan è impegnata nell’ampliare e promuovere la mobilità elettrica. Le iniziative adottate in tal senso vanno dalla produzione di batterie agli ioni di litio riciclabili e riutilizzabili, allo sviluppo di un’infrastruttura di ricarica e di dispositivi di ricarica rapida fissa e mobile per gli EV, oltre a sistemi di alimentazione bidirezionali tra il veicolo e la casa come il “LEAF to Home” o anche sistemi di integrazione tra i veicoli e le reti di distribuzione energetica denominato “Vehicle to Grid”, evolvendo il concetto di veicolo da mezzo di trasporto a vettore di energia.

 

 

Articoli precedente

Il ritorno di Fiat Tipo, la nuova berlina low cost anche per l'Italia

Articolo successivo

Dal 2016, anche Skoda Fabia wagon in versione ScoutLine