Home»News»NISSAN/ Nuova Leaf: sedili "bio", 100 migliorie e 200 km di autonomia

NISSAN/ Nuova Leaf: sedili "bio", 100 migliorie e 200 km di autonomia

0
Condivisi
Pinterest Google+

Genf (Svizzera) – Ancora più efficiente ed ecosostenibile. Al Salone di Ginevra 2013 arriva l’aggiornamento dell’auto elettrica più venduta al mondo: Nissan Leaf, la cui nuova versione arriva sul mercato verso metà anno.

Il costruttore giapponese annuncia l’imminente avvio della produzione europea (a Sunderland, nel Regno Unito) e 100 migliorie non solo per renderla più “appetibile” al pubblico europeo, ma anche per aumentarne l’autonomia. Nissan Leaf sfiora adesso i 200 chilometri di percorrenza (fino a 199 precisa una nota di Nissan ), ovvero quasi il 14% in più rispetto ai 175 di prima. La casa nipponica garantisce una maggiore riciclabilità: i nuovi sedili sono più avvolgenti, migliorati nel sostegno e regolabili in altezza e rivestiti con un innovativo tessuto “bio” ricavato al 100% dalla canna da zucchero (sul modello precedente derivavano per il 39% dalla plastica di bottiglie riciclate). La gamma è stata arricchita ed è ora di tre versioni (Visia, Acenta e Tekna).

All’aumento dell’autonomia hanno contribuito alcune modifiche aerodinamiche (ad esempio con lievi modifiche delle linee della calandra), il cui coefficiente è stato abbassato a 0,28 (prima era 0,29). Su Nissan Leaf, gli ingegneri hanno integrato per la prima volta caricatore, inverter e motore (sempre da 80 kW). Grazie allo spostamento del caricatore sotto il cofano (prima era in coda) hanno recuperato 40 litri di capacità in più per il bagagliaio, portandola a 370 litri. Con il rinnovato modello, Nissan garantisce per 5 anni o 100.000 chilometri le batterie, inclusa l’eventuale perdita graduale di capacità.

{gallery}articoli/nissanLeaf{/gallery}

Articoli precedente

ALFA ROMEO/ Coupé 4C e Giulietta Veloce al salone di Ginevra

Articolo successivo

FORD/ Simulazioni da record per il nuovo Transit Custom