Home»News»Spostamenti necessari e logistica dell’ultimo miglio, il noleggio non si ferma

Spostamenti necessari e logistica dell’ultimo miglio, il noleggio non si ferma

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il noleggio ed il car sharing non si fermano nemmeno di fronte al coronavirus. Lo precisa l’Aniasa, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità. Il sodalizio ha diffuso una nota inseguito al nuovo giro di vite per limitare i contagi disposto con l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. La stretta sulle attività produttive “non strettamente necessarie” esclude sia il noleggio sia il car sharing. Nel testo finale del Decreto, rileva l’Aniasa, il comparto non viene esplicitamente nominato tra le categorie esentate dallo stop.

Il precedente Decreto aveva già autorizzato il noleggio

La mancata citazione, informa la nota, è dovuta “esclusivamente perché già autorizzato dal precedente provvedimento firmato dal Presidente Conte”. “In questa fase di emergenza, nel rispetto di tutte le indicazioni necessarie per contenere la diffusione dell’epidemia – scrive l’Aniasa – le aziende del settore continuano quindi a offrire i propri servizi per assicurare la mobilità di quanti necessitano, in queste fasi critiche, di spostarsi per improrogabili motivi di lavoro”.

Rafforzate le procedure di igienizzazione dell’abitacolo

Una parte della logistica del cosiddetto “ultimo miglio” è garantita proprio dai furgoni a noleggio. I vano sono spesso impiegati per la distribuzione di prodotti alimentari, farmaceutici e di prima necessità. “Le imprese hanno rafforzato ulteriormente le procedure che garantiscono l’igienizzazione dell’abitacolo tra un noleggio e l’altro”, si legge in una nota dell’associazione.

Articoli precedente

Nuova sforbiciata dei prezzi di Eni e Tamoil, calano benzina e diesel

Articolo successivo

All'Icona Nucleus il Good Design Award 2019 del Chicago Athenaeum