Home»News»Nuova BMW Z4: anticipata dal prototipo a Pebble Beach

Nuova BMW Z4: anticipata dal prototipo a Pebble Beach

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il debutto della nuova BMW Z4 è previsto per il prossimo Salone di Francoforte. Nell’attesa la Casa tedesca ha diffuso le prime immagini del prototipo che sarà esposto al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach. La BMW Concept Z4 è molto più di un prototipo: a parte alcuni dettagli da “show car” mostra come sarà il modello definitivo.

In vendita nel corso del 2018, la nuova BMW Z4 manterrà quindi le proporzioni del prototipo. Cofano allungato (ma meno che in passato) e abitacolo raccolto per far sentire i passeggeri al centro dell’auto. Dal look decisamente moderno e aggressivo, la spider tedesca mantiene alcuni richiami a modelli del passato. Come i fari che ricordano quelli dell’esclusiva Z8 degli anni 2000. Oppure la mascherina con listelli orizzontali ispirati a quelli della 328 Mille Miglia del 1936.

Sportiva fuori, futuristica dentro

Per quanto riguarda l’abitacolo bisognerà capire quanto la nuova BMW Z4 di serie manterrà del prototipo. Come da tradizione della Casa tedesca, la plancia è rivolta verso il guidatore e dominata da un grosso schermo in posizione rialzata del sistema di infotainment. Come i più recenti modelli, poi, i principali comandi di gestione della dinamica dell’auto sono posti vicino alla leva del cambio.

Se il disegno della plancia dovrebbe quindi restare immutato, diverso è il discorso per la strumentazione. Sulla BMW Concept Z4 viene presentato infatti un quadro strumenti digitale con schermo LCD personalizzabile. Non è da escludere che possa essere proposto come optional, con la più tradizionale strumentazione analogica di serie per tutte.

Nuova BMW Z4: per ora solo indiscrezioni

Al momento BMW non ha rilasciato informazioni dettagliate sulla sua prossima spider, ma solo fotografie. Dalle informazioni trapelate sulla rete in questi ultimi mesi, la nuova BMW Z4 nasce da un progetto congiunto con la Toyota. Gemella diversa della Z4, sarà la nuova Supra, coupé che utilizzerà la stessa piattaforma con motore anteriore e trazione posteriore. Negli ultimi tempi la Casa tedesca e quella giapponese hanno rafforzato la collaborazione andando oltre la fornitura di motori.

Rispetto alla più recente generazione di Z4, il nuovo modello tornerà alla classica capote in tela al posto del tetto rigido ripiegabile. Una soluzione che lascia presagire anche il ritorno di una versione coupé. Sul fronte dei motori, invece, è lecito aspettarsi le unità benzina a 2.0 a quattro cilindri e 3.0 a sei cilindri già presenti su altri modelli della gamma. A questi dovrebbe aggiungersi in un secondo momento un’unità ibrida che potrebbe equipaggiare la più sportiva versione M.

> Potrebbe interessarti: Ford GT ’67 Heritage Edition, la nuova special debutta a Pebble Beach

Articoli precedente

Dieselgate, l'italiano resta in carcere in Germania su richiesta degli USA

Articolo successivo

Con la Prototype 9 Infiniti fa un mezzo salto nel passato