Home»News»La nuova Citroën C3 è disponibile anche a GPL, da 15.750 euro

La nuova Citroën C3 è disponibile anche a GPL, da 15.750 euro

2
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Citroën C3 torna anche in versione bifuel, cioè a benzina e GPL. Una soluzione interessante, soprattutto per l’Italia dove il modello sta riscuotendo un grande successo (solo in Francia sta andando meglio) la soluzione a gas petrolifero liquefatto continua a valere un decimo del mercato, anche se il gradimento è in calo. Il prezzo attuale della benzina non sostiene le vendite, che però potrebbero ottenere una spinta dai sempre più diffusi divieti di accesso ai centri cittadini. Adesso che è tornata a vincere anche nel campionato del mondo di Rally – il britannico Kris Meeke l’ha guidata al successo nella prova del Messico – Citroën C3 è ancora più intrigante.

La declinazione bifuel è basata su quella con il motore a benzina PureTech 82 che però ha una testata progettata ad hoc con le sedi delle valvole rinforzate. La trasformazione è effettuata direttamente in fabbrica: in quanto di prima installazione beneficia delle agevolazioni fiscali italiane e, soprattutto, impianto e strumentazione sono integrati nella vettura. Come sempre, l’accensione è a benzina, ma non appena sono state raggiunte le condizioni adeguate, il sistema passa al GPL.

Le emissioni di CO2 dichiarate sono di 101 g/km. Sempre in maniera automatica, Citroën C3 cambia alimentazione e torna a benzina nel caso in cui la situazione rilevata non sia più ottimale per la guida a GPL. Consumo medio ed autonomia vengono regolarmente indicati sul computer di bordo anche in modalità GPL. Citroën C3 PureTech 82 GPL è a listino nelle varianti Feel e top di gamma Shine, rispettivamente a 15.750 e 17.000 euro.

Articoli precedente

Porte Aperte nel week end per Suzuki Vitara. Occhio alla nuova Swift

Articolo successivo

Terzo suv Seat sviluppato in Spagna, prodotto a Wolfsburg, dal 2018