Home»News»Nuova Mercedes-Benz Classe S: più lussuosa che mai

Nuova Mercedes-Benz Classe S: più lussuosa che mai

1
Condivisi
Pinterest Google+

La Mercedes-Benz Classe S si rinnova. L’ammiraglia tedesca appare più evoluta che mai, sotto tutti i punti di vista. Con sbalzi anteriori corti, passo lungo e sbalzi posteriori bilanciati, Classe S si presenta come berlina classica dalle proporzioni intriganti. La carreggiata ampia e le ruote dal design moderno, montate a filo con il bordo esterno della carrozzeria, conferiscono carattere all’auto. Sulla fiancata le cosiddette linee caratteristiche sono state nettamente ridotte. Le superfici sapientemente modellate e scolpite producono giochi di luce particolari.

Il frontale colpisce per la mascherina del radiatore importante. I fari definiscono il volto della vettura. Presentano le luci di marcia diurne a tre punti tipiche di Classe S, ma sono più piatti e complessivamente più piccoli. Le maniglie delle porte a filo con la carrozzeria sono state completamente rivisitate: fuoriescono elettricamente quando il guidatore si avvicina oppure quando sfiora la superficie esterna della maniglia.

L’equipaggiamento keyless-go permette di salire a bordo senza usare la chiave. Il dinamismo estetico dell’auto prosegue anche nella coda. Con la loro disposizione interna precisa, la ricchezza di dettagli e le diverse funzioni in parte animate, le luci posteriori concorrono all’elevato prestigio di questa vettura. Nel design diurno e notturno la Classe S risulta così inconfondibile.

Mercedes-Benz Classe S

Interni lussuosi e super tecnologici

A bordo di Classe S l’esclusività moderna raggiunge livelli inediti. I progettisti hanno creato un ambiente di benessere in stile lounge caratterizzato da eleganza, pregio e leggerezza. Con la sua nuova architettura, le sue superfici moderne e la disposizione ergonomica dei display, la plancia portastrumenti attira l’attenzione. Grazie all’elevato comfort acustico e di marcia, oltre che alla ricca offerta di programmi energizing confort, Classe S punta sempre a garantire il benessere assoluto dei suoi occupanti: questi beneficiano anche dell’efficace filtraggio dell’aria.

Mercedes-Benz Classe S diventa più intelligente in diversi ambiti e l’esperienza di guida passa a un livello superiore. Tra le innovazioni digitali, comprese quelle di Mbux, figurano novità che incrementano il comfort di marcia e al contempo rendono la guida ancora più sicura, tra cui l’asse posteriore sterzante dalla sterzata ampia e innovazioni che interessano la sicurezza, come gli airbag posteriori. Come funzionalità aggiuntiva del sistema Pre-safe impulse side, appena prima di un impatto laterale rilevato su entrambi i lati, la carrozzeria si solleva grazie all’

assetto attivo E-Active body control. I sistemi di assistenza alla guida sistematicamente perfezionati rappresentano un ulteriore passo avanti verso la guida senza conducente. Grazie ai sensori per la zona circostante perfezionati, i sistemi di parcheggio automatico possono ad esempio aiutare ancora meglio il guidatore nelle manovre.

Inoltre, a partire indicativamente dalla seconda metà del 2021 la Classe S dotata del nuovo sistema Drive Pilot sarà in grado di guidare in modo semi-autonomo in presenza di un volume di traffico elevato o in coda su tratti autostradali adatti in Germania. Questo equipaggiamento ridurrà lo stress per il conducente e gli consentirà di occuparsi di attività collaterali, come la navigazione in Internet o l’invio di e-mail nell’In-Car Office, avendo quindi a disposizione più tempo per sé.

Mercedes-Benz Classe S

Gamma articolata

Le motorizzazioni iniziali di Classe S comprendono motori diesel e benzina a sei cilindri in linea in diversi livelli di potenza. Un motore V8 con alternatore-starter integrato (ISG) e rete di bordo a 48 V sarà disponibile poco dopo. Nel 2021 farà seguito un modello ibrido plug-in con autonomia puramente elettrica di circa 100 chilometri.

L’offerta di modelli disponibili per il lancio nel dettaglio:

 

Mercedes-Benz Classe S

 

Tecnica raffinata

Con un valore di Cx che parte da 0,22  Classe S è una delle auto più aerodinamiche in assoluto e in particolare nel segmento delle berline d’alta gamma. Nonostante la sezione frontale sia leggermente aumentata arrivando a 2,5 m², è stato possibile ridurre ulteriormente la resistenza aerodinamica rispetto al modello precedente. Moltiplicando il Cx per il valore A si ottiene 0,56 m², che corrispondono a una riduzione di 200 cm² rispetto al modello precedente dopo l’ultimo restyling. Interventi aerodinamici alla carrozzeria, al sottoscocca e agli elementi applicati hanno permesso di ottenere questi ottimi risultati nella galleria del vento e nel traffico reale.

Già in una fase di sviluppo iniziale sono state eseguite numerose simulazioni aerodinamiche su cluster ad alte prestazioni. Anche sotto il profilo dell’aeroacustica Classe S è stata ulteriormente migliorata. Già la generazione precedente offriva nell’abitacolo un comfort acustico elevatissimo. Il nuovo modello è ancora più silenzioso. L’elevata rigidità della carrozzeria ha costituito il presupposto per un comfort acustico e vibrazionale eccellente.

A questo si sono aggiunti molti altri interventi di affinamento, come il doppio isolamento delle aperture dei manicotti passacavi sulla paratia. Per fare in modo che il suono del motore fosse percepibile nell’abitacolo in modo discreto, l’isolamento della paratia è stato esteso fino alla zona laterale del montante A e all’area del pianale. Mercedes-Benz ha impiegato per la prima volta in grande serie anche isolamenti acustici in materiale espanso per profili selezionati della scocca.

Mercedes-Benz Classe S

Articoli precedente

La nuova Hyundai Santa Fe adotta il Terrain mode selector

Articolo successivo

Compatta, ma a 7 posti, in autunno gli ordini della nuova Peugeot 5008