Home»News»Nuova Opel Mokka: altamente tecnologica ed efficiente

Nuova Opel Mokka: altamente tecnologica ed efficiente

1
Condivisi
Pinterest Google+

Sulla scia della nuova versione elettrica, la Mokka-e, Opel annuncia il lancio della rinnovata Mokka con motori termici. Nonostante un passo leggermente più lungo (+2,0 mm), la vettura risulta più corta di 12,5 cm rispetto al modello precedente. Invariata l’accessibilità per cinque persone e il vano bagali, di 350 litri.  Non solo: la sua lunghezza totale di soli 4,15 metri la rendono agile da manovrare. Le linee innovative introdotte dalla Suv incarnano il volto del futuro marchio e, pertanto, saranno destinate ad essere riprese su tutti i futuri modelli della Casa.

Al contempo gl’interni appaiono più curati e tecnologici. La plancia allungata orizzontalmente integra due display widescreen, con quello davanti al conducente dalla dimensione massima di 12 pollici. Per quanto riguarda i sistemi d’infotainment, sono disponibili i sistemi Multimedia Radio e Multimedia Navi con schermo touch a colori da 7 pollici. Il sistema top di gamma Multimedia Navi Pro vanta invece uno schermo touch a colori da 10 pollici ad alta risoluzione.

I monitor sono integrati con il nuovo Pure Panel di Opel e idealmente posizionati verso il guidatore. I sistemi multimediali, compatibili con Apple CarPlay e Android Auto, dispongono di controllo vocale integrato. Ancora: la Mokka offre anche il servizio OpelConnect. Una Live Navigation con informazioni sul traffico in tempo reale, oltre a un collegamento diretto all’assistenza in caso di guasto ed eCall.

Opel Mokka

Particolarmente completo pure l’elenco dei sistemi di assistenza. La nuova Mokka, infattti, entra nel segmento B con le migliori innovazioni che fino a poco tempo fa erano disponibili solo per classe superiori. L’allarme di collisione frontale con frenata di emergenza automatica e rilevamento dei pedoni, per esempio.

Funziona a velocità superiori a 5,0 km/h: se ci si avvicina troppo velocemente ad un veicolo o un pedone, il sistema emana un segnale acustico ed emette un messaggio sul display. Se una collisione è imminente, il sistema di frenata viene preparato e, se necessario, viene attivata la frenata di emergenza per ridurre al minimo gli effetti di una potenziale collisione.

Al di sotto dei 30 km/h, il sistema può arrestare completamente il veicolo. Se la velocità supera i 30 km/h, la velocità viene ridotta e il conducente deve iniziare a frenare attivamente. L’Adaptive Cruise Control, invece, mantiene una certa distanza tra la nuova Mokka e il veicolo che precede, utilizzando sensori radar e telecamera. Operativo tra i 30 e i 180 km/h. La velocità del veicolo aumenta o diminuisce per seguire il veicolo che precede, ma non supererà la velocità impostata. Con il cambio automatico, il sistema offre funzionalità aggiuntive di stop and go. Può frenare l’auto fino all’arresto e seguire il veicolo che precede negli ingorghi.

A livello tecnico la vettura si basa sulla rinnovata piattaforma multienergia CMP (Common Modular Platform). Il team di ingegneri di Rüsselsheim ha lavorato, in particolare, per contenere da un lato di molto il peso, risparmiando fino a 120 kg rispetto alla generazione precedente e migliorando dall’altro la rigidità del corpo, al fine di guadagnare fino al 30%. La gamma motori comprende tre proposte, due declinazioni a benzina e una diesel. La versione d’accesso è rappresentata da un 1.2 turbo benzina da 100 cv (205Nm), affiancato da una versione da 130 cv (230Nm).

Il fronte a gasolio è invece rappresentato da un motore di 1.5 litri da 110 cv (250 Nm). Quest’ultimo, che rappresenta il modello più parsimonioso, nel ciclo combinato Nedc preliminare ha fatto registrare 3,8 l/100 km. A seconda della versione scelta, la Mokka può essere equipaggiata con un cambio manuale a sei marce oppure con un automatico a otto rapporti.

Opel Mokka

Articoli precedente

PSA e Total insieme per fabbricare batterie in Europa, investiti 5 miliardi

Articolo successivo

Retro Classic di Stoccarda parteciperà a Milano AutoClassica