Home»News»“Prima volta” ibrida plug-in della Porsche 911 con l’ottava generazione

“Prima volta” ibrida plug-in della Porsche 911 con l’ottava generazione

0
Condivisi
Pinterest Google+

“Prima volta” ibrida plug-in della Porsche 911 con l’ottava generazione

La prima volta ibrida della leggendaria Porsche 911 sarà doppia. Con l’ottava generazione di questo modello la casa di Zuffenhausen introdurrà la ricarica. Sarebbero previste due distinte declinazioni che potrebbero ricalcare l’offerta della Panamera e-Hybrid, a listino anche come Turbo S.

Una eventuale versione a zero emissioni solo in un “futuro molto lontano”

Solo che sulla Porsche 911 il costruttore deve fare i conti con problemi di spazio. In particolare per la batteria, per la quale la sfida è anche quello di ridurne il peso. Una variante elettrica non è esclusa, ma semmai dovesse arrivare, sarà disponibile in futuro molto lontano. L’autonoma a zero emissioni della prima 911 “alla spina” sarà compresa fra 30 e 50 chilometri. La nuova generazione della sportiva è stata sviluppata sulla stessa piattaforma della nuova Audi R8 e dell’erede della Lamborghini Aventador.

Porsche 911 hybrid plug-in a trazione integrale

Stando alle solite indiscrezioni il sistema di alimentazione della nuova Porsche 911 ibrida plug-in (a trazione integrale)  verrebbe mutuato da quello della Cayenne E-Hybrid. Il modulo ibrido verrebbe posizionato tra il motore e la trasmissione. Più in generale, con il debutto della nuova generazione, sigla in codice 992, la potenza del modello “base” dovrebbe essere molto vicina ai 400 CV. A sette anni dal debutto della famiglia attuale, la Porsche 911 perderà quasi certamente il cambio manuale. Guadagnerà invece il cruscotto digitale.

Articoli precedente

Alpine sbarca a Roma e Milano. Prenotazioni per le A110 Pure e Légende

Articolo successivo

Mercedes vince in Formula 1 e fa il pieno a Torino. Da una ex società Fiat