Home»News»Nuova Range Rover Evoque anche plug-in. E con 60 cm di capacità di guado

Nuova Range Rover Evoque anche plug-in. E con 60 cm di capacità di guado

0
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Range Rover Evoque debutta nella tarda primavera dell’anno prossimo. Le dimensioni sono pressoché identiche al modello attuale, anche se il passo cresce di 21 millimetri. E la capacità del vano bagagli lievita del 10% grazie a 20 centimetri di larghezza in più: 591 litri con i sedili in configurazione standard.

Soluzioni mild hybrid a 48 Volt per la Range Rover Evoque

Anche il design rispecchia quello che ha finora riscosso tanto successo. A richiesta, i cerchi possono arrivare fino a 21 pollici. Molte, invece, le novità tecnologiche, incluse quelle sotto il cofano. Dove, dopo il lancio, verrà reso disponibile anche un sistema ibrido plg-in basato su un benzina a tre cilindri da 1.5 litri da 200 CV ed un’unità elettrica da 108. La variante PHEV della Range Rover Evoque monterà una batteria agli ioni di litio da 11,3 kWh. Gli altri motori benzina e diesel, eccezion fatta per l’entry level a gasolio con trasmissione manuale (150 CV), beneficeranno di una soluzione mild hybrid a 48 Volt.

Potenze compete fra i 150 ed i 300 CV per i motori benzina e diesel

La tecnologia dovrebbe garantire risparmi nei consumi fino al 6%. L’intera gamma “tradizionale” è a quattro cilindri: 200, 250 e 300 CV le potenze delle unità a benzina e 150, 180 e 240 quelle delle declinazioni a gasolio. Malgrado il look molto urbano, la Range Rover Evoque ha un’altezza da terra di 212 millimetri e per l’eventuale fuoristrada dispone di un angolo di attacco di 25° e di 30,6° in uscita. La capacità di guado è cresciuta di 10 centimetri ed arriva a 60. Dentro l’abitacolo il costruttore ha trasferito le soluzioni lineari e pulite del cruscotto della Velar.

Suv coupé più sostenibile e nuovo Terrain Response System

Chi guida dispone di tre schermi e dello head-up display. Il suv coupé è diventato anche più sostenibile: quasi 17 chilogrammi sono di materiali riciclati ed altri 16 sono “naturali”. La nuova Range Rover Evoque è il primo modello a disporre degli Smart Settings, un sistema in grado di memorizzare fino a 8 profili. L’auto “ricorda” le impostazioni di chi sta al volante e riconosce chi guida attraverso il telefonino impostando automaticamente temperatura, posizione del volante, del sedili e via elencando. Il modello monta anche il nuovo Terrain Response System.

Articoli precedente

Nissan licenzia Carlos Ghosn e Greg Kelly. Alleanza con Renault in bilico

Articolo successivo

Ford Focus Active, nuova variante crossover con assetto rialzato