Home»Electric»Opel Combo-e: il van compatto a zero emissioni

Opel Combo-e: il van compatto a zero emissioni

1
Condivisi
Pinterest Google+

Debutta il nuovo Opel Combo-e. Un van compatto pensato per le piccole-medie imprese e i professionisti che desiderano un modello elettrico, per effettuare le proprie consegne urbane. Lungo 4,40 metri, con un passo di 2.785 mm e in grado di trasportare oggetti fino a 3.090 mm di lunghezza, il Combo-e offre un carico utile fino a 800 kg e volumi di carico da 3,3 a 3,8 m3. Ha anche una capacità di traino di 750 kg. La variante XL, lunga 4,75 m, ha un passo di 2.975 mm e un volume di carico fino a 4,4 m3, in grado di accogliere oggetti fino a 3.440 mm. Sei anelli sul pavimento (con l’opzione di altri quattro) aiutano a tenere il carico al suo posto.

Un’altra peculiarità è rappresentata dallo spazio tra i passaruota, sufficientemente largo per un Euro pallet (la XL può trasportarne due in fila). Gli oggetti estremamente lunghi possono essere stivati nell’angolo del montante, con l’optional del giraffone. Basata sulla variante XL, la Doppia Cabina può ospitare comodamente fino a quattro passeggeri e il conducente, mentre il carico o l’attrezzatura sono riposti in modo sicuro dietro la parete divisoria. Grazie a un’apertura nella parete è possibile anche il trasporto di oggetti particolarmente lunghi. Il Combo-e sfrutta un’unità elettrica accreditata di 136 cv e 260 Nm. Non solo: un sofisticato sistema frenante rigenerativo con due impostazioni, selezionabili dall’utente, aumenta ulteriormente l’efficienza.

Opel Combo-e

Ottimizzazione degli spazi

La batteria con 216 celle e 18 moduli è alloggiata sotto il pavimento tra l’asse anteriore e posteriore, in modo da non compromettere l’utilizzo della zona di carico o dell’abitacolo. In questa posizione abbassa anche il centro di gravità, favorendo la stabilità in curva. Opel Combo-e è pronto per una varietà di infrastrutture energetiche e opzioni di ricarica. Dalla Wall Box per la ricarica veloce al cavo per la ricarica da presa domestica. Utilizzando una stazione di ricarica pubblica DC da 100 kW, il rifornimento della batteria da 50 kWh all’80% richiede circa 30 minuti.

A seconda del mercato e dell’infrastruttura, Opel Combo-e dispone di un caricatore di bordo trifase da 11 kW o di un caricatore di bordo monofase da 7,4 kW di serie. Il nuovo furgone compatto completamente elettrico di Opel rafforza il primato nei sistemi di assistenza alla guida simili a quelli delle autovetture, istituiti al lancio di Opel Combo con motori a combustione interna. Unico nel segmento di mercato è l’indicatore di carico basato su sensori che consente al conducente di verificare, premendo un pulsante, che il veicolo non sia in sovraccarico.

Fino a 20 tecnologie aggiuntive rendono la guida, la manovra e il trasporto non solo più facili e confortevoli, ma anche più sicuri. L’elenco dei sistemi di assistenza alla guida, già noti sulla vettura Opel Combo Life, include anche il controllo automatico in discesa, l’assistente al mantenimento della corsia e il controllo della stabilità del rimorchio.

Opel Combo-e

Articoli precedente

La top 10 di gruppi e auto più vendute nel 2020. Le sorprese del Covid

Articolo successivo

Mercedes EQA, l'entry level alla gamma elettrica della casa con la Stella