Home»News»Ovum UV-4, il taxi elettrico a 4 porte “sparato” dal gruppo Kalashnikov

Ovum UV-4, il taxi elettrico a 4 porte “sparato” dal gruppo Kalashnikov

0
Condivisi
Pinterest Google+

Ovum UV-4, il taxi elettrico a 4 porte “sparato” dal gruppo Kalashnikov

Parlare di un’auto come di un proiettile potrebbe non essere più una “sparata”: di sicuro non per la Ovum UV-4, il taxi elettrico esibito dal gruppo Kalashnikov, decisamente più noto per la produzione di armi. Dal punto di vista estetico il veicolo russo per il trasporto collettivo ha più di qualche semplice (e non troppo vaga) somiglianza al quadriciclo Twizy di Renault.

Il gruppo Kalashnikov ha esibito il veicolo al Forum Taxi di Mosca

L’Ovum UV-4 è stato presentato nel corso del Taxi Forum a Mosca, città nella quale potrebbe anche debuttare su strada. Si tratta dell’evoluzione dell’Ovum 2, che Kalashnikov aveva anticipato all’inizio dell’anno, che aveva tuttavia solo tre ruote (due davanti e una dietro). La nuova versione del taxi tascabile dispone di una cabina più ampia con tanto di divano posteriore in grado di ospitare due persone. L’Ovum UV-4 misura 3,4 metri di lunghezza, 1,5 di larghezza e 1,7 di altezza. Il mini taxi è in grado di ospitare fino a quattro persone e dispone di 4 “portiere”.

Fino a 150 km di autonomia e velocità massima di 80 km/h

Monta cerchi da 15” con ruote posizionate alle estremità del veicolo e con sospensioni indipendenti. L’autonomia viene annunciata di 150 chilometri. Ad assicurarla è una batteria da 13,2 kWh agli ioni di litio. Il motore elettrico posizionato sull’asse posteriore ha una potenza di 68 CV ed è in grado di spingere il veicolo fino ad 80 km/h. Il peso complessivo è di 650 kg. Kalashnikov ha deciso di sacrificare il bagagliaio, ma non riscaldamento, climatizzatore e cruscotto digitale. Almeno per il momento, non ha reso noto né quando il veicolo debutterà su strada, né l’eventuale prezzo.

 

Articoli precedente

Drako GTE, un'altra supercar elettrica in serie limitata: 1.000 dollari per CV

Articolo successivo

La "terza via", naturalmente cinese, per l'infotainment: arriva Huawei HiCar