Home»News»Una Opel Ampera-e per Papa Francesco, Vaticano CO2 Free

Una Opel Ampera-e per Papa Francesco, Vaticano CO2 Free

0
Condivisi
Pinterest Google+

Lo Stato Vaticano e Papa Francesco diventano sempre più elettrici: la flotta della Santa Sede è stata arricchita da una Opel Ampera-e, l’ammiraglia ambientale della casa del Fulmine ceduta da General Motors a PSA. Karl-Thomas Neumann, Ceo di Opel, ha consegnato il modello a zero emissioni al Santo Padre a margine della conferenza “Laudato Sì: La Sostenibilità tra Comunicazione e Innovazione”. Difficile immaginare che sia lo stesso Papa Francesco a mettersi al volante di Opel Ampera-e, anche se non va dimenticato che anche dopo il conclave che lo ha portato sullo scranno di Pietro si è spostato ancora con una datata Renault 4.

La consegna della vettura a Papa Francesco è il contributo della casa tedesca al raggiungimento dell’obiettivo dello stato Vaticano, che vuole diventare la prima nazione CO2 Free. Il traguardo è stato fissato per il 2020. “Siamo orgogliosi, come Opel, di poter contribuire al raggiungimento degli obiettivi ambiziosi della Città del Vaticano. La nostra nuova Ampera-e renderà possibile la mobilità elettrica per l’uso quotidiano senza compromessi,” ha dichiarato il manager. Il Vaticano collabora con Enel e la stessa Opel ad un programma interno di mobilità sostenibile del quale non potrà che beneficiare la stessa città di Roma. Opel Ampera-e è accreditata di un’autonomia di oltre 520 km nel ciclo misto europeo, “almeno 100 km in più rispetto al miglior concorrente nello stesso segmento”, informa il costruttore.

Articoli precedente

Skoda Kodiaq e Mini Countryman, sicurezza di serie a cinque stelle

Articolo successivo

Volkswagen Golf R: 310 CV e un sound firmato Akrapovic