Home»News»La Peugeot 208 stravince il “Car of the Year 2020”. Poi Model 3 e Taycan

La Peugeot 208 stravince il “Car of the Year 2020”. Poi Model 3 e Taycan

0
Condivisi
Pinterest Google+

La Peugeot 208 stravince il “Car of the Year 2020”. Poi Model 3 e Taycan

Con 281 punti, la Peugeot 208 succede alla Jaguar I-Pace nell’albo d’oro del premio Car of the Year. Si tratta del nono riconoscimento assegnato nell’ambito del Salone di Ginevra, peraltro annullato venerdì scorso. Sessanta giornalisti specializzati di 23 paesi hanno assegnato i punteggi che hanno sancito la classifica per il 2020.

Dall’Italia un voto favorevole alla nuova Peugeot 208

I sei membri italiano della giuria sono Andrea Brambilla, Silvia Baruffaldi, Guido Costantini, Gianluca Pellegrini, Alberto Sabbatini e Giorgio Ursicino. I giornalisti italiani hanno manifestato la loro preferenza per la Peugeot 208. Poi quattro auto praticamente allo stesso livello: la Tesla Model 3 e la Toyota Corolla, entrambe con 24 punti, la Ford Puma (23) e la Bmw Serie 1 (22). n ambito europeo tuttavia l’auto bavarese è risultata la meno votata, preceduta da quella giapponese. L’anno scorso l’elettrica britannica aveva preceduto la due posti francese Alpine A110 e la coreana Kia Ceed.

Sul podio due elettriche, la Tesla Model 3 e la Porsche Taycan

Il verdetto è stato ufficializzato dal tedesco Frank Janssen, presidente della giuria, in una sala deserta. Per la casa del Leone si tratta del terzo successo negli ultimi sette anni per la casa del Leone: nel 2017 si era imposta con la 3008 e nel 2014 con la 308. La compatta transalpina, disponibile anche come elettrica pura, ha preceduto la Tesla Model 3 con 242 punti. Sul podio è salite anche la Porsche Taycan, terza a quota 222. A premiare la macchina americana sono stati soprattutto i giornalisti dell’Europa Settentrionale e, non senza sorpresa, anche alcuni paesi dell’est. Ai piedi del podio sono rimaste la Renault Clio (211) e la Ford Puma (209).

 

Articoli precedente

L'addio al metano di Volkswagen Group, stop allo sviluppo di nuovi motori

Articolo successivo

Sfida a idrogeno, alla Hyundai Nexo il "testa a testa" con la Toyota Mirai