Home»News»Pininfarina e la Cina, Evergrande a Cambiano per il marchiocHengchi

Pininfarina e la Cina, Evergrande a Cambiano per il marchiocHengchi

0
Condivisi
Pinterest Google+

Pininfarina e la Cina, Evergrande a Cambiano per il marchio Hengchi

Ospiti illustri in casa Pininfarina: lo studio torinese controllata dagli indiani di Mahindra & Mahindra, è stata visitata dai cinesi di Evergrande. Si tratta della società che controlla la “svedese” NEVS (National Electric Vechicles Sweden) nata sulla ceneri della Saab. La multinazionale del Celeste Impero, tra le altre cose, si è assicurata anche una quota del 20% della Koenigsegg. In Svezia produrrà l’elettrica solare per conto della tedesca Sono Motors. E in Turchia, sempre attraverso la NEVS, segue il progetto dell’auto autarchica.

Evergrande vuole creare il gruppo auto a nuova energia più forte entro 5 anni

La Evergrande, il cui nome è spuntato anche come possibile sponsor di maglia dell’Inter, è impegnata su diversi fronti. Uno è quello immobiliare, l’altro è quello dei veicoli alimentati con sistemi di propulsione alternativa. L’obiettivo di Evergrande New Energy Automotive è creare il gruppo automobilistico a nuova energia più grande e più forte al mondo nel giro di 3-5 anni. Il presidente Hui Kayan ed il suo team hanno visitato la sede Pininfarina di Cambiano incontrandone i vertici, Paolo Pininfarina, l’AD Silvio Angori ed il top management.

Pininfarina è impegnata a sostenere i piani di sviluppo del colosso cinese

In una nota, la società italiana ha spiegato che si è parlato degli “avanzamenti di design dei programmi in corso e la collaborazione su progetti futuri”. “Il lavoro che stiamo svolgendo sul nuovo marchio di auto ecologiche Hengchi è il primo passo di una promettente collaborazione per nuove attività”, ha precisato Angori. “Intendiamo sostenere fortemente i piani di sviluppo di Evergrande e ci impegniamo a fare tutti gli investimenti necessari a supportare questa cooperazione strategica”, ha concluso. Con i suoi tre trilioni di yen di liquidità previsti, entro la fine del 2020, Evergrande finirà nell’elenco di Fortune Global 100.

Articoli precedente

Piano segreto di Bmw: sopprimere fino a 6.000 posti di lavoro entro il 2022

Articolo successivo

Rivian e Amazon: il primo ordine non si scorda mai, 100.000 van elettrici