Home»News»Pneumatici invernali, perché montarli e quali vantaggi comportano

Pneumatici invernali, perché montarli e quali vantaggi comportano

1
Condivisi
Pinterest Google+

In questo particolare periodo dell’anno, specie dopo gli ultimi disagi provocati dalla neve nel centro Italia, è necessario fare una riflessione riguardo all’importanza degli pneumatici invernali, soprattutto in merito ai vantaggi che comportano questi prodotti relativamente alla sicurezza stradale. Sono in tanti infatti in Italia a non effettuare il cambio gomme in inverno: il problema è che gli pneumatici estivi  non garantiscono la stessa affidabilità delle coperture termiche in presenza di basse temperature e superfici di percorrenza bagnate, innevate o gelate.

Pneumatici invernali, quali vantaggi offrono. Scegliere pneumatici invernali per la propria auto significa compiere una scelta intelligente per la propria sicurezza e per quella degli altri automobilisti. Al di là della norma del Codice della Strada, che sollecita i conducenti a dotarsi di gomme invernali dal 15 ottobre al 15 aprile (salvo eccezioni), dotare la propria auto di gomme termiche equivale a mettersi in marcia potendo contare su numerosi vantaggi, tra i quali: miglior aderenza del battistrada alle superfici bagnate, ghiacciate o innevate, riduzione della percentuale di fenomeni di aquaplaning, riduzione degli spazi di frenata, maggior tenuta di strada, minori consumi e un grande comfort di guida.

Tutta questa serie di vantaggi è una diretta conseguenza di studi e sviluppi effettuati dai centri di ricerca dei grandi produttori di gomme per la realizzazione di prodotti adatti a offrire affidabilità anche in situazioni estreme. In primis a caratterizzare gli pneumatici invernali è il disegno del battistrada, che presenta delle particolari lamelle in grado di drenare l’acqua accumulata, e dunque garantire maggior grip su strada. Le mescole usate, spesso a base di silice, e la struttura della gomma rinforzata incidono poi positivamente sullo stato di salute della gomma, ritardandone l’usura.

Gomme invernali, le marcature M+S e 3PMSF. Una gomma invernale a norma è caratterizzata dalla marcatura M+S che sta per “Mud plus Snow”, in italiano “fango più neve”, ovvero una tipologia di pneumatico che garantisce un’ottima tenuta in presenza, appunto, di strade fangose o innevate o fondi stradali con temperatura al di sotto dei 7 gradi. 3PMSF, invece, è una sigla che sta per “Three Peaks Mountain Snow Flake”. E’ contrassegnato da un simbolo rappresentante una montagna a tre cime e un fiocco di neve al suo interno. Si tratta di gomme invernali top di gamma che garantiscono il 7% in più di aderenza rispetto alle normali M+S. E’ necessario, dunque, in base alle proprie esigenze, dotarsi di una gomma con una o entrambe le marcature per montare sulla propria auto un prodotto di assoluta affidabilità.

Pneumatici invernali, un consiglio per scegliere quelli più adatti alla propria auto. Sul sito specializzato www.euroimportpneumatici.com, è possibile effettuare un acquisto online di coperture termiche a prezzi vantaggiosi, come le gomme Firestone Winterhawk 2 Evo, un prodotto destinato a diversi segmenti di vetture che permettono di affrontare freddo e condizioni climatiche estreme in totale sicurezza. Sulla superficie del battistrada presenta numerosi solchi per offrire maggior aderenza e ridurre gli spazi di frenata su neve. Ottima la tenuta su strada, così come l’aderenza, assicurata dal profilo asimmetrico e dagli stretti tasselli del battistrada, che, grazie ad una composizione morbida della mescola, aggrediscono il terreno anche se ghiacciato o innevato. Notevole anche il comportamento in curva, grazie alla buona tenuta su strada su fondo asciutto per mezzo di lamelle 3D presenti sulle spalle che rinforzano la rigidità dei tasselli.

Articoli precedente

La nuova Subaru XV debutterà al Salone di Ginevra

Articolo successivo

Ammiraglia in passerella, Opel Insignia Grand Sport a Ginevra