Home»News»Pneumatici truck cinesi, l’UE impone dazi provvisori per sei mesi

Pneumatici truck cinesi, l’UE impone dazi provvisori per sei mesi

0
Condivisi
Pinterest Google+

Pneumatici truck cinesi, l’UE impone dazi provvisori per sei mesi

Almeno temporaneamente, l’Europa ha deciso di imporre dazi sui pneumatici cinesi per autocarri o autobus, nuovi o ricostruiti. La Commissione ha chiuso così l’indagine aperta quasi un anno fa (giugno 2017). Le gomme colpite dal provvedimento sono quelle che hanno un indice di carico superiore a 121.

Imposte aggiuntive fino a 81,72 euro

Il procedimento era stato aperta in seguito alla denuncia da una coalizione di produttori che rappresentano il 45% del mercato del Vecchio Continente. Il sospetto era che dietro la commercializzazione delle gomme cinesi ci fosse un’operazione di dumping. L’inchiesta condotta dalle autorità europee ha riscontrato la presenza di un margine di dumping e la relativa concorrenza sleale per i produttori del Vecchio Continente. La “sovrattassa” per le importazioni verrà applicata per un periodo di 6 mesi in attesa della decisione sull’eventuale imposizione di dazi definitivi. Gli importi oscillano tra i 52,85 e gli 82,17 euro per pneumatico, a seconda del brand.

Commercio mondiale scosso dalla guerra dei dazi

Il dazio provvisorio più alto è toccato alla Xingyuan Tire Group Ltd. Il provvedimento finale è atteso per novembre. Nel motivare la decisione, sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE viene anche chiarito che, almeno in questa fase, “non può essere adottata alcuna decisione in merito a un’eventuale applicazione retroattiva di misure antidumping”. Intanto, l’Europa è con il fiato sospeso e attende le decisioni di Trump, che ha minacciato i produttori di auto, anche se ce l’ha in particolare con quelli tedeschi. E questo nonostante i massicci investimenti nel paese: Bmw è il primo esportare di auto degli USA.

Articoli precedente

Brabham BT62: una supercar dal fascino antico

Articolo successivo

Incentivi per gli acquisti: 100 milioni di euro in maggio da Fiat e Lancia