Home»News»Pneumatici: tornano i controlli di “Vacanze Sicure”

Pneumatici: tornano i controlli di “Vacanze Sicure”

0
Condivisi
Pinterest Google+

Per sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza dei pneumatici ai fini della sicurezza, Polstrada e Pneumatici Sotto Controllo ripropongono l’iniziativa “Vacanze Sicure”, che per il 2017 vedrà coinvolte Emilia Romagna, Sicilia, Calabria, Trentino Alto Adige, Sardegna e Puglia.

Dal 20 aprile al 5 giugno verranno controllate dalla Polizia Stradale oltre 10.000 vetture e i dati raccolti saranno analizzati e utilizzati per una ricerca finalizzata a sensibilizzare gli automobilisti sui rischi connessi a gomme lisce, danneggiate, non rispondenti alla carta di circolazione o non omologate e così via.

Del resto, con un parco auto sempre più vecchio – in Italia il 50% delle vetture ha più di 10 anni – la manutenzione dell’auto assume un ruolo fondamentale per la sicurezza stradale, mentre sempre più spesso sulle strade troviamo gomme con ernie, tagli e bozze dovute a buche. 

Bisogna fare attenzione, perché il pneumatico è l’unico punto di contatto tra il veicolo e il suolo e su un’impronta a terra grande come quella di una cartolina  si scaricano tutte le forze direzionali, il peso e la frenata dell’auto

La prima raccomandazione, comunque, è quella di andare da un gommista per far fare un controllo visivo dello stato dei pneumatici e verificare il gonfiaggio, soprattutto se si ha intenzione di intraprendere un viaggio. “Infatti  oltre il 52% degli automobilisti circola con gomme sottogonfiate” – dice Fabio Bertolotti, Direttore Assogomma – “un problema di sicurezza in quanto  la frenata si allunga e la sterzata è meno precisa, ma anche un danno per l’ambiente e per il portafoglio visto che i consumi di carburante aumentano fino al 15% e le gomme si usurano in maniera disomogenea e quindi vanno sostituite prima”.

“È  importante comprendere che non si tratta solo di evitare la sanzione pecuniaria – precisa Giuseppe Bisogno, Direttore del Servizio Polizia Stradale – perché in gioco vi è un interesse certamente superiore: la nostra e l’altrui sicurezza”.

Ricordiamo anche che dal 15 aprile gli automobilisti devono generalmente procedere alla sostituzione dei pneumatici invernali con quelli estivi non solo per rispettare le norme di legge, ma anche e soprattutto per ottimizzare le prestazioni dei loro pneumatici e della vettura: quando fa caldo la gommatura estiva offre vantaggi economici e ambientali, ottimizzando il consumo di carburante e delle gomme stesse.

Dal 16 maggio e al 14 ottobre, in particolare, non è più consentita la circolazione con pneumatici M+S con  codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione. Anche questa è un’infrazione che può dar luogo non solo a sanzioni pecuniarie.

Articoli precedente

Infiniti QX80 Monograph a New York, suv lussuoso e generoso

Articolo successivo

Revisioni: dal 2018 saranno memorizzati i chilometraggi delle auto