Home»News»Le Porsche 911 alimentate con carburanti sintetici. Grazie anche a Enel

Le Porsche 911 alimentate con carburanti sintetici. Grazie anche a Enel

1
Condivisi
Pinterest Google+

Elettrica no, “verde” sì: dal 2024 le nuove Porsche 911 potrebbero fare il pieno con carburanti sintetici (eFuel). Ne ha parlato Michael Steiner, responsabile della Ricerca e Sviluppo della casa di Zuffenhausen. Il testo del suo intervento in occasione della presentazione del progetto è stato visionato anche dalla testata tedesca “sorella” di Automotive News.

Enel tra i soci del progetto della cilena Andes Mining & Energy

Il costruttore premium tedesco del gruppo Volkswagen è tra i soci di un progetto che coinvolge anche l’italiana Enel nella realizzazione di un sito pilota nella parte meridionale del Cile, in Patagonia. L’operazione viene portata avanti dalla società locale Andes Mining & Energy (AME) ed ha anche la Siemens Energy tra i partner. L’obiettivo dell’impianto è quello di produrre carburanti artificiali impiegando solamente energia eolica. La AME ha previsto una produzione iniziale di 350 tonnellate di metanolo e di 250 di carburante, tutti “green”. “Se tutto procede bene, nel 2024 potremmo riuscire a rifornire con carburanti sintetici tutte le nuove Porsche 911 commercializzate al mondo“, è il passaggio chiave dell’intervento di Steiner.

Nel 2019 vendute 35.000 Porsche 911 a livello globale

Il riferimento all’iconico modello della casa tedesca non è casuale, perché è quello per il quale non sono attualmente previste varianti a batteria. Il costruttore ha rinunciato anche l’ultima ipotesi di elettrificazione. Ma i carburanti sintetici potrebbero ridurne l’impronta di carbonio. Solo lo scorso anno Porsche ha venduto trentacinquemila 911, la cui percorrenza omologata, nella migliore delle ipotesi, è attorno ai 10 chilometri per litro. Porsche, come l’intero gruppo di cui fa parte, vuole rispettare l’obiettivo fissato dell’accordo di Parigi sul clima. “Per raggiungerlo rapidamente – ha spiegato Steiner – accanto alla mobilità elettrica abbiamo bisogno anche degli eFuel”.

Articoli precedente

Papa Francesco e la svolta "green", lo Stato Pontificio elettrifica la flotta

Articolo successivo

Dacia Duster Widebody, la low cost ad assetto ribassato della Prior Design