Home»News»PORSCHE/ Diciassettesima vittoria a LeMans

PORSCHE/ Diciassettesima vittoria a LeMans

0
Condivisi
Pinterest Google+

LeMans – Per la diciassettesima volta, a distanza di quarantacinque anni dal primo trionfo e di sedici dall’ultimo, la Porsche ha vinto la 24 Ore di Le Mans conquistando anche il secondo posto. Ha vinto la 919 Hybrid dell’equipaggio composto da Nico Hulkenberg, Earl Bamber, Nick Tandy, seguita dalla vettura gemella, giunta al traguardo con un giro di ritardo, condotta da Mark Webber,Timo Bernhard e Brandom Hartley. 

La vittoria è maturata durante la notte, durante la quale le due 919 hanno imposto un ritmo al quale le Audi R18 e-tron quattro non hanno retto.
La Casa di Ingolstadt, vincitrice delle ultime 5 edizioni della 24 Ore, ha comunque conquistato il terzo e quarto posto giungendo con una vettura a due giri di ritardo dalla vincitrice e con l’altra a tre.
La Toyota, invece, ha perso ancora l’occasione di vincere la gara di durata più importante del mondo e con le sue TS040 Hybrid ha conquistato solo il sesto e l’ottavo posto.

La Porsche, tra l’altro, ha vinto con l’equipaggio che, inizialmente, pareva il meno esperto e forte, essendo composto da un pilota di F1 (Hulkenberg) non esperto di gare di durata, un giovane proveniente dalla Carrera Supercup (Bamber) e solo un conduttore conoscitore di LeMans (Tandy).

 

I colori italiani sono stati tenuti alti dalle Ferrari 458: quella di Bertolini, Basov e Shaytar ha vinto la classe GTE Am, mentre quelle di Rigon, Calado, Beretta e Bruni, Vilander, Fisichella sono giunte seconda e terza in classe GTE Pro (vinta dalla Chevrolet Corvette).

{gallery}articoli/porscheLemans2015{/gallery}

 

Articoli precedente

Bmw Serie 7: ecco la nuova ammiraglia

Articolo successivo

INDAGINI/ La mappa dell'età media del parco circolante in Italia