Home»News»La Porsche Macan diventa elettrica. Secondo Spiegel arriva nel 2022

La Porsche Macan diventa elettrica. Secondo Spiegel arriva nel 2022

0
Condivisi
Pinterest Google+

La Porsche Macan diventa elettrica. Secondo Spiegel arriva nel 2022

La decisione sarebbe stata presa dal Consiglio di Sorveglianza nel corso di una riunione di fine 2018: la Porsche Macan verrà offerta anche in una declinazione completamente elettrica. Lo rivela il settimanale tedesco Der Spiegel, che pur non essendo una testata specializzata ha dimostrato di aver accesso a informazioni “sensibili” soprattutto quando in ballo ci sono le emissioni. La “conversione” rientra nei piani annunciati da Porsche

La Porsche Macan vale circa il 40% dei volumi della casa di Zuffenhausen

La Porsche Macan diventerà il secondo modello a batteria della blasonata casa di Zuffenhausen, il terzo considerando anche la variante Sport Turismo della Taycan. Il modello dovrebbe venire prodotto nello stabilimento di Lipsia. Dal 2002, quando era stato aperto, ad oggi nel sito sono stati investiti oltre 1,3 miliardi di euro. Il suv compatto è il modello più venduto del brand premium e vale da solo circa il 40% dei volumi. Una variante elettrica potrebbe rappresentare un’opzione interessante per i clienti affezionati al marchio ed allo stesso tempo interessati al rispetto dell’ambiente. Il Ceo Oliver Blume ha confermato alla testata solo che “il nostro obiettivo è una tecnologia di avanguardia”. “Vogliamo approdare nel futuro ad emissioni zero”, ha aggiunto.

Grande interesse per la Taycan: in ventimila hanno versato 2.500 di cauzione

Una nuova generazione della Porsche Macan era già prevista per gli inizi del prossimo decennio. E, infatti, il nuovo suv verrà ancora proposto con motori a combustione termica, anche se già dall’ultimo aggiornamento il costruttore aveva rinunciato al diesel. L’interesse per l’annunciata Taycan è importante. Si parla di 20.000 interessati che hanno già versato una cauzione di 2.500 euro. Porsche ha già deciso di raddoppiarne la produzione e di portarla a 40.000 unità l’anno. La sportiva a batterie con 400 chilometri di raggio d’azione dovrebbe debuttare prima della fine del 2019. Poi, appunto, toccherà alla Macan elettrica che in futuro disporrà della stessa autonomia degli attuali propulsori termici. Entro il 2025 del resto la casa di Zuffenhausen punta a contabilizzare la metà dei volumi con modelli elettrificati.

Articoli precedente

Lagonda All-Terrain concept, il suv elettrico di Aston Martin per Ginevra

Articolo successivo

Torna la corsa al rialzo dei prezzi dei carburanti: già 8 rincari Eni nel 2019