Home»News»Porsche regina dei profitti grazie alla 911. Margini di 16.000 euro per auto

Porsche regina dei profitti grazie alla 911. Margini di 16.000 euro per auto

0
Condivisi
Pinterest Google+

Porsche è la cassaforte del gruppo Volkswagen. E la Porsche 911 è la miniera d’oro del marchio di Zuffenhausen. Secondo le ultime stime il margine su ogni modello è di 16.000 euro. Un guadagno importante che spiega come mai l’Ebit del costruttore premium sia vicino al 15% (13,5% per l’esercizio 2019), un valore che altre case possono solo sognare.

La 911, una sportiva premium per il mercato di “massa”

La Porsche 911 è un’icona per la quale i clienti sono disposti a mettere mano al portafoglio. Anche per le macchine di altri marchi, come l’italiana Ferrari ad esempio, gli acquirenti sono pronti a pagare cifre importanti. Ma solo Porsche riesce a combinare i margini con i volumi. Una parte dei profitti è legata all configuratore. Nel senso che la 911 è una sportiva ambita, ma offerta ad un prezzo impegnativo e con personalizzazioni che fanno lievitare i margini. Si tratta di un modello premium ad alta diffusione.

Volumi importanti a prezzi impegnativi il segreto del successo

Il margine per singolo modello è certamente superiore per altre macchine, che però vengono consegnate in numero assai minore. Uno degli analisti di Bloomberg parla di margini “immensi” in base alle varie opzioni. Che vanno dal colore della carrozzeria (anche 3.000 di differenza) ai sedili riscaldabili. La differenza tra Porsche e gli altri costruttori è legata alle immatricolazioni. Nel 2019, il numero delle 911 immatricolate è stati superiore a quello delle Ferrari, Aston Martin, Lamrborghini e Bentley messe assieme.

 

Articoli precedente

Cupra Ateca, l'aggiornato suv ad alte prestazioni guadagna dotazioni

Articolo successivo

Ford Focus Hybrid a 48 Volt, continua l'elettrificazione dell'Ovale Blu