Home»News»Dieselgate, multa di 535 milioni di euro a Porsche. Che non farà ricorso

Dieselgate, multa di 535 milioni di euro a Porsche. Che non farà ricorso

0
Condivisi
Pinterest Google+

Dieselgate, multa di 535 milioni di euro a Porsche. Che non farà ricorso

Anche Porsche accetta di pagare la multa tedesca e chiude il dieselgate. Volkswagen aveva versato un miliardo nel Land della Bassa Sassonia, il suo secondo azionista, e Audi 800 milioni in Baviera. La casa di Zuffenhusen ha accettato una sanzione di 535 milioni da parte della Procura di Stoccarda.

Le violazioni sarebbero cominciate nel 2009

I soldi finiranno nelle casse del Land del Baden-Wurttenberg. Esattamente come gli altri due marchi, nemmeno Porsche si opporrà al provvedimento. Anche perché con il pagamento della multa verrà chiuso il procedimento in corso relativo alle possibili infrazioni alle norme su alcuni modelli del costruttore. Le violazioni, secondo la Procura di Stoccarda, sarebbero cominciate nel 2009. Come per gli altri due costruttori, anche nel caso di quello di Zuffenhausen la parte più sostanziosa della sanzione (531 milioni) riguarda il risarcimento per gli indebiti vantaggi di cui ha beneficiato. La multa vera e proprio ammonta a 4 milioni.

Porsche non ha mai prodotto motori a gasolio

Porsche ha ricordato ancora una volta di non aver mai sviluppato motori a gasolio, che sono invece di provenienza Audi (con la quale era nato anche un contenzioso). “La chiusura del procedimento – ha spiegato Porsche in una nota – è un altro importante verso la fine della tematica del diesel”. Nell’autunno dello scorso anno il costruttore aveva annunciato l’addio ai motori a gasolio e recentemente ha anche annunciato che la prossima generazione della Macan, il suo modello più venduto, sarà puramente elettrica. Ed entro la fine dell’anno lancerà il primo modello a emissioni zero, la Taycan.

Articoli precedente

Conto alla rovescia per la Skoda Superb, l'ammiraglia della Freccia Alata

Articolo successivo

Guida autonoma, a VisLab di Parma primo permesso su strade pubbliche