Home»News»Pneumatici, quando sono gonfiati bene fanno risparmiare fino a 90 euro

Pneumatici, quando sono gonfiati bene fanno risparmiare fino a 90 euro

0
Condivisi
Pinterest Google+

Pneumatici, quando sono gonfiati bene fanno risparmiare fino a 90 euro

Gli pneumatici fanno (anche) risparmiare. Secondo uno studio di Federpneus, l’associazione nazionale dei rivenditori, sono fino a 83 euro l’anno, nel frattempo saliti fino a 90 con i prezzi attuali della benzina. Per risparmiare, però, è necessario che le gomme abbiano la pressione giusta. Troppo spesso gli automobilisti prestano poca attenzione al gonfiaggio degli pneumatici, mettendo anche a rischio la sicurezza.

I consumi aumentano fino al 4%, dice la Commissione Europea

L’associazione è intervenuta sull’argomento in occasione del lungo ponte che va da Pasqua fino al 5 maggio. La corretta pressione delle gomme è salutare anche per l’ambiente, visto che consente di evitare emissioni inutili di CO2 fino a 120 chilogrammi l’anno. Il calcolo è basato su una percorrenza annuale attorno ai 15.000 chilometri ed un consumo di un litro di benzina ogni 12 chilometri. Secondo una stima ufficiale della Commissione Europea, una pressione troppo bassa delle gomme può condurre ad un aumento dei consumi fino al 4%, vale a dire circa 50 litri su un totale di circa 1.250. I prezzi di oggi oscillano tra 1,604 (pompe bianche self service sulla rete ordinaria) e 1,917 (compagnie in modalità servito in autostrada) euro al litro.

La pressione bassa degli pneumatici penalizza anche la sicurezza

Naturalmente c’è di più. Infatti, oltre al buon senso, anche la Commissione certifica che circolare con pneumatici insufficientemente gonfiati è deleterio perché la durata può venire pregiudicata fino al 45%. Inutile sottolineare che se una gomma resiste la metà di quello che potrebbe, il costo carico dell’automobilista aumenta ulteriormente. Senza contare che uno pneumatico pregiudica anche la sicurezza. Le stagionali campagne condotte dalle Forze dell’Ordine confermano la tendenza a sottovalutare l’importanza delle gomme. Polizia Stradale, Assogomma e Federpneus presenteranno la prossima operazioni “Vacanze Sicure” il 9 maggio. Quest’anno i controlli verranno effettuati in Piemonte, Marche, Toscana Lazio, Umbria e Puglia.

 

Articoli precedente

Crollano le quotazioni di benzina e diesel, ma i prezzi non scendono. Anzi

Articolo successivo

Pop Art e gruppo Koelliker, la Ssangyong Tivoli dedicata a Roy Lichtenstein