Home»News»Mercedes GLB, il primo suv compatto con la Stella anche a 7 posti

Mercedes GLB, il primo suv compatto con la Stella anche a 7 posti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Mercedes GLB, il primo suv compatto con la Stella anche a 7 posti

La casa con la Stella continua l’offensiva nel segmento dei suv compatti con la nuova Mercedes GLB. Si tratta di un modello a listino anche a sette posti (il primo fra quelli compatti della casa di Stoccarda) che misura meno di 4,65 metri di lunghezza. In qualche modo costituisce una sorta di proposta “popolare”. Un po’ per le dimensioni ed un po’ (meno) per il prezzo, che in Italia parte da poco meno di 35.500 euro per la Mercedes GLB 180 Automatic in allestimento Executive.

Il passo del modello col sombrero è di 2,83 metri

Come le altre varianti, anche questa è personalizzabile con ulteriori pacchetti. Il suv arriverà nelle concessionarie entro l’anno, proveniente dal Messico, dove avviene la produzione globale, con la sola eccezione delle Cina, che ha una fabbricazione locale. Il costruttore assicura una grande abitabilità (2,83 metri di passo), grazie anche ai quasi 97 centimetri di spazio per le gambe riservati ai passeggeri che viaggiano sul divano posteriore.

Trazione integrale 4Matic a richiesta per la Mercedes GLB

In configurazione a cinque posti, la Mercedes GLB offre un bagagliaio la cui capacità è compresa fra i 560 ed i 1.755 litri. I sedili della seconda fila si possono avere anche scorrevoli. A richiesta è anche la trazione integrale permanente 4Matic a tre mappature (Dynamic Select): Eco/Comfort, Sport e Offroad. L’intera gamma motori benzina e gasolio è già Euro 6d e le potenze sono comprese tra 116 e 224 CV, legate a cilindrate fra gli 1.3 ed i 2.0 litri. Il costruttore parla di unità che “si distinguono per la potenza specifica nettamente incrementata”.

Gamma motori a benzina da 1.3 e 2.0 litri e diesel solo da 2.0 litri

Ma anche per la “migliore efficienza e la riduzione delle emissioni”. I benzina sono accreditati di consumi di 6 (milletre da 163 CV) e 7,2 l/100 km (duemila da 224). Per i propulsori diesel viene anticipata una percorrenza compresa tra i 20,5 ed i 19,2 chilometri per litro, a seconda che si tratti 2.0 litri da 150 CV o di quello da 190. Le trasmissioni sono automatiche a doppia frizione a 7 (per il benzina da 1.3 litri) o 8 marce.

 

Articoli precedente

Nuovo airbag Hyundai, protegge da "scontri" tra conducente e passeggero

Articolo successivo

La conversione della Brahms, la nuova Nissan Leaf diventa carro funebre