Home»News»Arriva in Italia il primo suv a metano al mondo, la Seat Arona TGI da 90 CV

Arriva in Italia il primo suv a metano al mondo, la Seat Arona TGI da 90 CV

0
Condivisi
Pinterest Google+

Arriva in Italia il primo suv a metano al mondo, la Seat Arona TGI da 90 CV

Il primo suv a metano è a listino in Italia a partire da 18.800 euro: è la Seat Arona TGI. Con la formula Seat Senza Pensieri si versa un canone di 159 euro al mese. Il modello era stata anticipato mesi fa ed è ora disponibile anche sul mercato italiano, uno dei più sensibili al richiamo del gas naturale.

Quattrocento chilometri di autonomia a metano

Il costruttore spagnolo è quello che si occupa dello sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni del metano in seno al gruppo Volkswagen. La filiale italiana della casa catalana ha aperto gli ordini: la variante a gas naturale compresso è disponibile in tutti gli allestimenti, dalla Reference alla FR. Sotto il cofano monta il tre cilindri da 1.0 litri da 90 CV, la stessa che equipaggia anche l’entry level a benzina, che però arriva a 95 CV. La coppia massima è di 160 Nm. Grazie ai tre serbatoi, l’autonomia dichiarata a metano è di 400 chilometri.

Soluzione monovalente per la Seat Arona TGI

Le bombole si trovano sotto uno specifico vano nel posteriore della vettura. La capacità complessiva è di 13,8 kg. Il modello è equipaggiato di un apposito bocchettone per il rifornimento accanto a quello per la benzina e di un regolatore elettronico della pressione. La soluzione della Seat Arona TGI è monovalente. Non si tratta cioè di un modello bifuel, perché il serbatoio della benzina è di soli 9 litri e serve solo per le “emergenze”. Il raggio d’azione è di 160 chilometri, 56o complessivamente.

La gamma a metano comprende anche Leon, Mii e Ibiza

L’opzione è quasi una necessità per i costruttori, perché consente di abbattere le emissioni medie di Co2. Che, per i modelli a metano, sono inferiori del 25%. Le emissioni di NOx vengono invece abbattute fino al 75%. La gamma Seat a metano comprende anche la Leon, la Mii e la Ibiza (tornata a listino a partire da 16.530 euro). La a soluzione monovalente è interessante anche per i proprietari perché la riduzione del bollo arriva al 75%. E a livello regionale esistono ulteriori incentivi.

 

Articoli precedente

Bus a due piani convertiti, il turismo cittadino diventa a zero emissioni

Articolo successivo

Carissimo San Valentino: il "regalo" di Q8 e Tamoil agli automobilisti