Home»News»Renault, caso emissioni: richiamo per 15.000 auto con motore dCi 110

Renault, caso emissioni: richiamo per 15.000 auto con motore dCi 110

0
Condivisi
Pinterest Google+

Renault, caso emissioni: prima di tutto, la smentita. La cifra di 700.000 auto da richiamare, riportata da alcuni media, è assolutamente falsa. Renault ha comunicato che le vetture interessate alla campagna di richiamo sono 15.000 (peraltro non ancora vendute: verranno sistemate ancor prima di entrare in possesso dei clienti), tutte con motore turbodiesel dCi 110, vale a dire il turbodiesel da 1.500 cc di cilindrata. Allo stato delle cose, dunque, non c’è alcun replay del Dieselgate che ha coinvolto il Gruppo Volkswagen: primo perché non si tratta di un trucco messo in atto deliberatamente, bensì di un’anomalia tecnica nei sistemi di rilevamento delle emissioni. Secondo, perché la dimensione della vicenda è molto più piccola.

Renault ha anche già precisato che porrà rimedio al problema mediante una nuova calibrazione dell’unità di controllo, in modo che i sistemi di filtraggio dei gas di scarico possano funzionare al meglio in ogni condizione d’utilizzo e di temperatura. Infine, una nota del ministro dell’Ambiente Segolene Royal, che potrebbe aprire una serie di altri casi simili: “Sotto osservazione ci sono anche altri marchi”. Sotto a chi tocca, insomma.

Articoli precedente

Peugeot 2008 DKR, la trazione posteriore batte il 4X4 alla Dakar

Articolo successivo

Emilia Romagna: 76 veicoli elettrici by Renault per le amministrazioni della Regione