Home»News»RENAULT/ Sponsor ufficiale del Green Social Festival

RENAULT/ Sponsor ufficiale del Green Social Festival

0
Condivisi
Pinterest Google+

Roma – Il Marchio della Losanga è sponsor ufficiale del Green Social Festival, che si svolge a Bologna da oggi al 12 marzo. Con il proprio progetto di mobilità a zero emissioni, Renault partecipa in qualità di sponsor ufficiale al Green Social Festival, promosso dal Comune di Bologna e patrocinato da Commissione Europea, Ministero dell’Ambiente, Regione Emilia Romagna e Provincia di Bologna. Protagonista di questa seconda edizione del Green Social Festival, la “città dell’altro mondo” e i nuovi stili di vita che potranno renderla più sostenibile dal punto di vista economico, sociale, ed anche ambientale. Renault sarà protagonista dell’evento in occasione della tavola rotonda “Libertà Sostenibile, Libertà di movimento”, in programma venerdì 11 marzo alle 15 al Palazzo Re Enzo, e in occasione di alcuni incontri con gli studenti bolognesi nel corso delle diverse giornate. Per tutta la durata del Green Social Festival, inoltre, uno stand Renault in piazza Maggiore vedrà esposto un Kangoo Z.E. Renault ha avviato un programma che prevede, grazie a 4 miliardi di euro di investimenti, l’introduzione sul mercato fra il 2011 e il 2012 di una gamma completa di 4 veicoli elettrici, dotati di batterie agli ioni di litio, adatti a rispondere alle più diversificate esigenze di utilizzo privato e professionale: l’innovativa urban car Twizy, la berlina compatta Zoe, la berlina familiare Fluence Z.E. e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E. ideale per il trasporto merci in città. Quello su cui Renault si sta impegnando è un nuovo paradigma di mobilità urbana sostenibile: rendere l’auto elettrica una soluzione disponibile, conveniente ed allettante per il più ampio numero possibile di automobilisti. In questa prospettiva, Renault proporrà i veicoli elettrici a prezzi accessibili e introdurrà innovative formule di noleggio della batteria.

{gallery}articoli/renaultZE{/gallery}

Articoli precedente

TNT/ Il primo volo a idrogeno. Da Reggio Emilia a Torino

Articolo successivo

INFINITI/ Nuova gamma G. Più semplice, più ricca